Drag Race di RuPaul nel Regno Unito

Pubblicato da Queen of Drag il

RuPaul's Drag Race UK

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
  (Reindirizzato da Drag Race UK)
Vai alla navigazioneVai alla ricerca
RuPaul's Drag Race UK
Drag Race UK Logo 2020.png
Genere Concorso di realtà
Basato su La gara di resistenza di RuPaul
Diretto da Tony Grech-Smith
Presentato da RuPaul
Giudici
Compositore di musiche a tema RuPaul
Tema di apertura La corsa di resistenza di RuPaul tema
Tema finale "Rock It (verso la luna)"
Paese di origine Regno Unito
Lingua originale Inglese
N. di serie 3
N. di episodi 21 (elenco episodi)
Produzione
Produttori esecutivi
  • Bruce McCoy
  • Sally Sanders
  • RuPaul Charles
  • Fenton Bailey
  • Randy Barbato
  • Tom Campbell
Produttore Michelle Visage
Luoghi di produzione
Configurazione della fotocamera Multiplo
Tempo di esecuzione 60–70 minuti
Azienda di produzione Il mondo delle meraviglie
Distributore Il mondo delle meraviglie
Rilascio
Rete originale BBC Tre (online) / BBC Uno (Regno Unito)
WOW Presents Plus (Internazionale)
Formato immagine HDTV 1080i
Prima mostrata in Regno Unito
Versione originale 3 ottobre 2019 –
presente
Cronologia
Spettacoli correlati Dio raderà le regine

RuPaul's Drag Race UK è una serie televisiva britannica basata sulla serie televisiva americana della stessa nome. La serie televisiva è prodotta da World of Wonder per  BBC e WOW Presents Plus. Lo spettacolo è la quarta puntata del franchise di Drag Race e la seconda guidata da  RuPaul. Lo spettacolo documenta RuPaul e la ricerca di una giuria per "la prossima superstar del Regno Unito", serie 1  soprannominata "la prima superstar del Regno Unito". RuPaul interpreta diversi ruoli nello show, tra cui conduttore, mentore e capo giudice per la serie, poiché ai concorrenti vengono assegnate sfide diverse a cui partecipare ogni settimana. Lo spettacolo si avvale anche di una giuria: RuPaul, Michelle Visage, Alan Carr e Graham Norton.[1] La serie, una collaborazione tra  BBC e World of Wonder, presentato in anteprima il 3 ottobre 2019[2][3] Nel novembre 2019, RuPaul's Drag Race UK è stata rinnovata per una seconda serie.[4] [5] Ad oggi, ci sono stati due vincitori dello spettacolo: The Vivienne  nella serie 1 e Lawrence Chaney nella serie 2.

Lo spettacolo è stato rinnovato per una seconda serie nel 2019, tuttavia la produzione è stata sospesa a marzo 2020 a causa della Pandemia di COVID-19.[6]  La produzione della seconda serie è ripresa nel corso dell'anno, con la conclusione delle riprese alla fine del 2020. Il cast di 12 nuove regine è stato annunciato il 16 dicembre 2020 e la serie è stata presentata in anteprima il 14 gennaio 2021. Il casting della terza serie è stato annunciato il 2 novembre 2020, con scadenza per la presentazione delle domande il 14 novembre 2020. Dopo la messa in onda della prima serie, lo spettacolo ha ricevuto numerose nomination ai premi dal venticinquesimo  Premi televisivi nazionali tra cui: "The Bruce Forsyth Premio di intrattenimento" e " Miglior giudice televisivo" con Visage e RuPaul che hanno ricevuto una nomination.[7] Il successo dello spettacolo è accreditato come un fattore nella decisione di BBC Three di tornare in televisione .[8]

Cronologia[modifica]

RuPaul's Drag Race è nato negli Stati Uniti, dove è stato ideato come sostituto di Rick & Steve: The Happiest Coppia gay in tutto il mondo (2007–2009), ed è stato adattato in vari paesi. L'obiettivo dello spettacolo è trovare la prossima "Drag Superstar", con il vincitore che occupa i tratti di "carisma", "unicità", "nervo" e "talento". RuPaul ha dichiarato che lo spettacolo cerca un intrattenitore che possa distinguersi dagli altri.[9] Nel 2014, è stato ipotizzato che Jonathan Ross era in trattative per ospitare una versione britannica di Drag Race. Dove aveva dichiarato che stava lavorando alla versione con la drag queen britannica, Jodie Harsh, insieme a Katie Price come uno dei giudici. Tuttavia, la produzione si è interrotta nell'aprile 2014, a causa del fatto che Ross ha dovuto lavorare su problemi familiari. Un anno dopo, nel 2015, Ross e Price hanno assistito RuPaul in una ricerca una tantum del "UK Drag Race Ambassador", che serie uno vincitore, La Vivienne ha vinto nel 2015.[10] La Vivienne ha vinto una trasferta sul set della Versione americana dello spettacolo[10] La produzione dello spettacolo è continuata, ma ancora una volta si è fermata perché i produttori del programma televisivo non pensavano che qualcuno lo avrebbe guardato . Durante Michelle Visage's time on Celebrity Big Brother, ha detto; "Ti dico una cosa, potrei lanciare Drag Race di RuPaul, l'invasione britannica o la versione britannica in cinque minuti perché c'è così tanto talento laggiù. È così diverso, le regine del Liverpool, delle regine di Blackpool, delle regine di Mancunian, del Regine di Londra. Non mi fermerò finché [RuPaul's Drag Race UK] non sarà realizzato. Credimi." Canale 5 ha espresso interesse per la trasmissione dello spettacolo nel 2018. Tuttavia, nel giugno 2018, i produttori della versione americana hanno lasciato intendere che era in lavorazione una versione britannica dello spettacolo.[10] Fenton Bailey poi ha confermato che lui, Randy Barbato  e RuPaul ha avuto un incontro con la BBC e che "sta arrivando qualcosa, abbiate paura, abbiate molta paura. Niente è impossibile". [10][11] Michelle Visage  detto della sua forza trainante per ottenere una versione britannica: "Lascia che ti dica che sono una grande forza trainante perché sono venuto qui circa sei o sette anni fa e ho iniziato a esibirmi nei bar gay. E ho visto l'amore e la passione per Drag Race e questo è il motivo per cui ho fatto Celebrity Big Brother cinque anni fa, era per attirare l'attenzione su di esso. Sapevo che la comunità LGBTQIA+ nel Regno Unito aveva bisogno della propria versione. Questi ragazzi lo desideravano, se lo meritavano. Quindi ho combattuto duramente perché questa versione britannica si realizzasse. Ci sono voluti cinque anni, ma è finito dove apparteneva alla BBC di tutti i posti. Ed è stato un grande successo perché c'è così tanto cuore e così tanto amore nel Regno Unito per l'arte del drag."[12] Lo spettacolo è stato commissionato di Fiona Campbell, Controller BBC Three e Kate Phillips, Controller, BBC Entertainment. I produttori esecutivi sono RuPaul Charles, Fenton Bailey, Randy Barbato, Tom Campbell, Sally Miles e Bruce McCoy, e l'editore della BBC Commissioning è Ruby Kuraishe.[13]

Formato[modifica]

Come la versione americana, RuPaul ha diversi ruoli all'interno dello spettacolo, in qualità di conduttore, allenatore e giudice. In qualità di conduttore, RuPaul presenta ospiti famosi, annuncia le sfide a cui le regine prenderanno parte ogni settimana e rivela chi lascerà la competizione. Per il suo ruolo di allenatore, RuPaul offre una guida ai concorrenti attraverso ogni sfida e come giudice critica le regine sulla loro prestazione complessiva della sfida. Lo spettacolo utilizza l'eliminazione progressiva per ridurre il numero di drag queen nella competizione dal campo iniziale di dieci concorrenti (serie 1), fino agli ultimi tre, che competono nella sfida finale, e le ultime due sincronizzazioni labiali per la corona . Ogni episodio segue un format composto da una mini sfida, una sfida principale, una passerella (in cui i concorrenti modellano la moda su una passerella, di solito con un tema basato sulla sfida principale), la giuria, una battaglia di sincronizzazione labiale e il eliminazione di un concorrente.

Serie spin-off RuPaul's Drag Race UK: The Podcast, presentato da Scarlett Moffatt e Baby Lame, va in onda su BBC Sounds, con interviste alle regine che Sashay Away ogni settimana, come così come gli ospiti.[14]

Mini sfide[modifica]

Nelle mini sfide, a ogni concorrente viene chiesto di svolgere un compito diverso con requisiti e limiti di tempo variabili. Alcune mini sfide vengono ripetute da una serie all'altra o ripetute dalla stagione americana originale. Ad esempio, la prima mini sfida è un servizio fotografico con un fotografo o lo stesso RuPaul, che include una svolta speciale (come essere inzuppato d'acqua mentre è completamente trascinato, avere una ventola ad alta potenza accesa durante le riprese o essere fotografato saltando su un trampolino): nella versione britannica, le regine dovevano fare qualcosa con la propria testa tramite Green Screen. Un'altra mini sfida ricorrente è dedicata alla "lettura", un termine trascinante per fare osservazioni offensive sui propri coetanei per effetti comici, ispirato a Parigi sta bruciando. Il vincitore di una mini sfida a volte viene premiato con un vantaggio nella sfida principale. Sebbene la maggior parte degli episodi abbia una mini sfida, alcuni episodi no.

Maxi sfide e piste[modifica]

I requisiti della maxi sfida variano in ogni episodio e possono essere sfide individuali o di gruppo. Il vincitore della maxi sfida riceve anche un premio speciale per la sua vittoria, ad esempio un "RuPeter Badge" una parodia del famoso di  CBBC Blue Peter badge, che verrebbe ricevuto per aver fatto qualcosa di buono. La maxi sfida finale consisteva nella partecipazione delle regine a una routine tutta cantata e tutta danzante su una delle canzoni di RuPaul.

L'obiettivo di ogni maxi sfida prevede un tema e un esito nuovi. Ai concorrenti viene spesso chiesto di progettare e costruire un abito personalizzato, a volte incorporando materiali non convenzionali. Altre sfide si concentrano sulla capacità dei concorrenti di presentarsi davanti alla telecamera, esibirsi con la musica o esibirsi in modo umoristico. Alcune sfide sono diventate una tradizione in tutte le stagioni, come lo "Snatch Game" (in cui i concorrenti impersonano celebrità in una ricreazione di  Blankety Blank' s equivalente statunitense, Match Game), una palla o un restyling, in cui i concorrenti creano personaggi da drag per altre persone. I concorrenti scendono su una passerella presentando gli abiti. Se la maxi challenge prevede la realizzazione di un outfit, quell'outfit viene presentato ai giudici in passerella. In caso contrario, viene assegnato un tema e i concorrenti devono mettere insieme un look adatto al tema, che viene presentato ai giudici. I look e la presentazione della passerella vengono giudicati insieme alla maxi challenge performance.

Commissione giudicante[modifica]

Una giuria ha espresso opinioni sulle esibizioni della sfida e sugli sguardi in passerella, prima ai concorrenti sul palco, e poi di nuovo con loro fuori dal palco.

Giudici su RuPaul's Drag Race UK[15]
Giudice Serie
1 2 3
RuPaul Charles Principale
Michelle Visage Principale
Alan Carr Principale
Graham Norton Principale

RuPaul ha agito sia come host che come giudice principale,[16] con Michelle Visage,[17] Graham Norton e Alan Carr come giudici di supporto.[18] Inclusi i giudici ospiti della Serie 1 Maisie Williams,[19 ] Geri Halliwell, Jade Thirlwall,[20] Andrew Garfield, Michaela Coel,[21] Cheryl e Twiggy[22] MNEK  e AJ & Curtis Pritchard  ha servito come vocalist e coreografi ospiti dei concorrenti durante compiti a tema. Dawn French si è rivelata la prima giudice ospite del seconda serie.[23] Ha continuato a rivelare che la BBC aveva originariamente chiesto a French di essere un giudice principale del prima serie.[23][24] Il francese ha detto: "Inizialmente mi chiedevano se sarei diventato un giudice a tempo pieno, ma non potevo, perché semplicemente non vivo a Londra. Ma tra un paio di settimane sarò giudice ospite."[23] Ha inoltre rivelato che per la seconda serie, a causa di COVID-19, che ciascuno dei giudici si sarebbe seduto nella propria giuria, invece di sedere insieme in una giuria. Oltre a una "sorta di Perspex tra ogni giudice". [24]

Panoramica della serie[modifica]

Serie Data di anteprima Data finale Vincitore Secondo classificato/i No. dei concorrenti Premi del vincitore
1 3 ottobre 2019 21 novembre 2019 La Vivienne Divina de Campo 10
  • Una corona e uno scettro
  • Protagonista della loro serie digitale prodotta dai creatori di RuPaul's Drag Race
  • Il titolo della Next Drag Superstar del Regno Unito
2 14 gennaio 2021 18 marzo 2021 Lawrence Chaney

Bimini Bon Boulash
Tayce

12
3 23 settembre 2021 25 novembre 2021 TBA TBA

12

Serie 1 (2019)[modifica]

La prima serie di RuPaul's Drag Race UK è andata in onda il 3 ottobre 2019 sulla sezione BBC Three di BBC iPlayer nel Regno Unito e su World of Wonder's WOW Presents Plus è il servizio di streaming internazionale e ha funzionato per 8 episodi. Il cast è stato annunciato il 21 agosto su YouTube e Instagram. Baga Chipz, Divina de Campo e The Vivienne ha raggiunto la finale, con The Vivienne che è stata incoronata First Drag Superstar del Regno Unito e si è diretta a Hollywood per recitare in una propria serie TV digitale. Nell'ottobre 2020, il concorrente della serie 1, Crystal ha citato in giudizio Laurence Fox per diffamazione dopo averli definiti "pedofili" sui social media mentre inveiva a Sainsbury's per aver sostenuto  Le vite nere contano.[25] È stato rivelato che i concorrenti della serie 1 avrebbero recitato tutti in una serie televisiva web di documentari sul tour successivo alla prima serie di RuPaul's Drag Race Regno Unito[26] Lo spettacolo è stato originariamente presentato in anteprima internazionale il 10 settembre 2020 su WOW Presents Plus e debutterà su BBC iPlayer il 15 novembre 2020.[27] La serie di otto episodi segue i concorrenti della serie 1 di Drag Race UK e include anche Alyssa Edwards dalla stagione 5 della versione americana come host di il tour di sei città nel Regno Unito, intitolato God Shave the Queens. La prima serie è stata un enorme successo generando molti meme, ottenendo enormi consensi dalla critica, ottenendo numerose nomination ai premi e persino entrando nelle classifiche musicali con un singolo nella top ten, la prima serie di RuPaul's Drag Race UK è stata un trionfo per BBC Three, con finora un numero enorme di 15,6 milioni di richieste su iPlayer.[13]

Serie 2 (2021)[modifica]

Fa bene anche ad alcune delle drag queen che forse il loro cucito non è stato così buono – perché nel lockdown, se avessero un po' di buon senso, sarebbero su quella macchina da cucire, con quel pedale abbassato! Nessuna scusa.

—Carr durante un'intervista con Lorraine Kelly[28]

La seconda serie di RuPaul's Drag Race UK è stata confermata e il casting è stato chiuso il 15 novembre 2019.[29] Le riprese sono state sospese a tempo indeterminato a causa della  Pandemia COVID-19.[30]  Nel giugno 2020, Visage ha confermato che lo spettacolo sarebbe tornato una volta revocate le linee guida del governo.[12] Visage ha detto: "Andrà succede ma non possiamo farlo in quarantena. Quindi, una volta revocate le linee guida, avremo più informazioni, ma siamo entusiasti di iniziare."[12] Il 29 ottobre 2020, durante un'intervista su Lorraine, Carr ha rivelato che la produzione era ricominciata e che avrebbe dovuto riprendere le riprese del secondo serie dello spettacolo entro due settimane.[28] Carr ha rivelato che RuPaul e Visage che si sottopongono alle audizioni per scegliere quale regina s entrerà nello show, ha avuto più del doppio dei candidati rispetto alla prima serie.[28] Carr ha anche rivelato di non sapere mai chi è sarà nello show con, dato che è così riservato e quando si presenta per giudicare lo spettacolo, non sa quali regine sono ancora in competizione e chi saranno i giudici ospiti.[28 ] Ha detto della sua eccitazione per le riprese dello spettacolo; "Hanno già filmato il primo. Non vedo l'ora. Sarò come quel ragazzo in quella pubblicità di Alton Towers che diceva: Ancora un sonno!"[28] Durante un'intervista allo show del giudice Norton, The Graham Norton Show, Dawn French  si è rivelata la prima giudice ospite della serie.[24] Il francese ha rivelato che la giuria era stata cambiata in una giuria socialmente distanziata e ciascuno dei giudici doveva sedere nella propria giuria più piccola, invece della solita seduta insieme.[24]  French ha inoltre rivelato che la BBC le aveva inizialmente chiesto di essere un giudice a tempo pieno per la prima serie, tuttavia ha dovuto rifiutare perché non viveva a Londra e avrebbe significato molto viaggiare per lei.[23] Nel novembre 2020, la BBC ha rivelato che la seconda serie sarebbe andata in onda all'inizio del 2021[13]  Un portavoce della BBC ha dichiarato: "Le nostre labbra sono ancora sigillate per quanto riguarda le regine in arrivo e i giudici di celebrità extra speciali, MA possiamo dirti che la seconda serie sarà persino più grande della prima, con dodici le regine si contendono il titolo di Next Drag Superstar del Regno Unito nell'arco di dieci settimane."[13] Ci saranno 12 regine che si contenderanno il titolo di " Next Drag Superstar del Regno Unito", in più di 10 episodi.[13] RuPaul ha rivelato che stava "Non vedo l'ora che arrivino giorni migliori! Sono felice di annunciare il trionfante ritorno di RuPaul's Drag Race UK. All'inizio del 2021, la seconda stagione arriverà con tutta la speranza, la gioia, le risate e lo scintillio che ti aspetti dalle nostre brillanti regine. Attualmente stiamo anche lanciando la terza stagione con le migliori e le più brillanti La Gran Bretagna ha da offrire Ci sentiamo h onorato che tu abbia abbracciato il nostro piccolo spettacolo e il nostro unico desiderio è di poter offrire un sorriso in un momento in cui tutti possiamo usarlo di più."[13] Il 15 dicembre 2020 è stato annunciato che la seconda serie sarebbe stata presentata in anteprima il 14 gennaio 2021.[31] Gemma Collins  si è rivelato essere un membro del panel dell' Snatch Game episodio.[32]

A differenza della prima serie, quattro regine sono arrivate al finale con Lawrence Chaney è stato incoronato vincitore e  Bimini Bon Boulash e Tayce secondo classificato.

Serie 3 (2021)[modifica]

Fenton Bailey e Randy Barbato, World of Wonder Svelati i co-fondatori e i produttori esecutivi che il 2021 avrebbe avuto due stagioni di Drag Race UK. Affermando: "Sashay via 2020. Il 2021 è dietro l'angolo, e con esso non una ma due stagioni di  RuPaul's Drag Race UK. Siamo entusiasti di fare la nostra parte per fare 2021 much betta!"[13] Il casting per la terza serie si è aperto il 2 novembre 2020.[13] Una delle regine confermate per competere è Veronica Green, a cui è stato promesso un invito aperto a tornare allo spettacolo dopo aver dovuto lasciare la Serie 2 a causa di una diagnosi positiva di COVID-19.[33] La serie è iniziata il 23 settembre 2021.

Serie 4[modifica]

Nell'ottobre 2021, BBC Three ha annunciato l'apertura per il casting della quarta serie. Il casting verrà chiuso il 10 novembre 2021.[34]

Concorrenti[modifica]

Ci sono stati un totale di 34 concorrenti presenti in tre serie di RuPaul's Drag Race UK finora con  La Vivienne e Lawrence Chaney viene incoronata Next Drag Superstar del Regno Unito.

Discografia[modifica]

Titolo Serie Posizioni di picco nel grafico
Regno Unito USA
Danza
"Rottura (arrivederci)" 1 35 44
"To the Moon (Cast Version)"
"Unno del Regno Unito?" 2 27
"Un po' d'amore (versione cast)"
"BD.E. (Big Drag Energy)" 3 39[a]
  1. ^ Anche se la canzone non è stata classificata nella UK Singles Chart, ha raggiunto il numero 39 nella UK Singles Downloads Chart e il numero 40 nella classifica delle vendite di singoli nel Regno Unito.

Trasmissioni internazionali[modifica]

La prima serie è stata trasmessa sulla rete Logo TV negli Stati Uniti, su OutTV e Crave in Canada, il Vitaya in Belgio , su DR TV in Danimarca, su Stan in Australia e su Sì Dramma in Israele.[citazione necessaria]

Premi e candidature[modifica]

Anno Premio Categoria Nominato(i) Risultato Rif.
2020 Premi televisivi nazionali Bruce Forsyth Premio Intrattenimento RuPaul's Drag Race UK Nominato [35]
Giudice TV RuPaul Nominato
2021 Spettacolo di talenti RuPaul's Drag Race UK Nominato [36]
MTV Movie & TV Awards Miglior serie internazionale di realtà Nominato [37]

Riferimenti[modifica]

  1. ^ Abbott, Kate (14 febbraio 2019). " 'Faranno meglio a lavorare!' Graham Norton e Alan Carr si uniscono alla RuPaul's Drag Race UK". The Guardian. ISSN 0261-3077. Recuperato 14 febbraio 2019.
  2. ^ "Michelle Visage è la nostra nona celebrità per Strictly 2019!".  BBC. 5 agosto 2019.
  3. ^ "'RuPaul's Drag Race' lancia la versione britannica con Secondo quanto riferito, RuPaul e Michelle Visage stanno tornando". EW.com. Recuperato 14 febbraio 2019.
  4. ^ Earp, Catherine (7 novembre 2019). " RuPaul's Drag Race UK ottiene una seconda serie su BBC Three". Digital Spy. Estratto 7 novembre 2019.
  5. ^ "Shantay, resta! Ru Paul's Drag Race UK rinnovata per la seconda serie"  Orari radio. Estratto 7 novembre 2019.
  6. ^ Arpa, Justin (18 marzo 2020). " La stagione 2 di RuPaul's Drag Race UK interrompe le riprese a causa della pandemia di coronavirus". Digital Spy. Recuperato 9 aprile 2020.
  7. ^ "Nomination NTA 2020: l'elenco completo dei candidati ai National Television Awards, e come votare per le NTA". i. Recuperato 28 gennaio 2020.
  8. ^ Smith, Reiss (2 marzo 2021). " BBC Three tornerà come un vero canale TV dopo il successo travolgente di Drag Race UK". PinkNews. Recuperato 13 marzo 2021.
  9. ^ Hughes, Scarlett (16 maggio 2019). " "La corsa di resistenza di RuPaul"!". Orari radio. Estratto 12 ottobre 2019.
  10. ^ Salta a:a b c d  "I produttori di RuPaul's Drag Race suggeriscono una versione britannica". Huffington Post. Recuperato 5 giugno 2018.
  11. ^ "RuPaul's Drag Race UK in trattative con la BBC". BBC. Recuperato 1 giugno 2018.
  12. ^ Salta a:a b c Watson, Fay (4 giugno 2020). "Michelle Visage conferma che Drag Race UK tornerà il prima possibile". Express. Recuperato 4 giugno 2020.
  13. ^ Salta a:a b c d  e f  g h  BBC, BBC (2 novembre 2020). "BBC annuncia quando la serie due della data di trasmissione RPDR nel Regno Unito". BBC. Recuperato 2 novembre 2020.
  14. ^ "BBC Radio 1 - RuPaul's Drag Race UK: The Podcast" .
  15. ^ "RuPaul's Drag Race UK Series Two: quando è in programma? E tutto il resto devi sapere". BBC News 3 gennaio 2021. Recuperato 6 gennaio 2021.
  16. ^ "Avvia i motori, RuPaul's Drag Race UK sta arrivando a BBC Three". BBC. Estratto 17 luglio 2019.
  17. ^ "Michelle Visage confermata giudice per la RuPaul's Drag Race UK".  BBC. Recuperato 17 luglio 2019.
  18. ^ "Graham Norton e Alan Carr confermati come giudici famosi per la RuPaul's Drag Race UK – serie in onda su BBC Three nel 2019". BBC. Estratto 17 luglio 2019.
  19. ^ "'Dame of Thrones: Maisie Williams confermata come un giudice ospite per la RuPaul's Drag Race UK". BBC. Estratto 20 maggio 2019.
  20. ^ "Geri Horner e Jade Thirlwall si uniscono alla RuPaul's Drag Race UK di BBC Three come extra speciale giudici ospiti". BBC. Recuperato 17 luglio 2019.
  21. ^ "E, la categoria è: British Acting Royalty! Andrew Garfield e Michaela Coel sono totalmente imbavagliati per unirsi alla formazione dei giudici ospiti delle celebrità per la RuPaul's Drag Race UK". BBC. Recuperato 17 luglio 2019.
  22. ^ "And the category is: Pop Culture Icon eleganza! Cheryl & Twiggy ru- si è rivelato come giudice ospite di celebrità extra nella RuPaul's Drag Race UK di BBC Three ". BBC. Estratto 17 luglio 2019.
  23. ^ Salta a:a b c d  Attenzione, Sam (21 ottobre 2020). "Dawn French rivela che inizialmente le era stato chiesto di essere il giudice principale".  Spia digitale. Recuperato 21 ottobre 2020.
  24. ^ Salta a:a b c d  Bang, Showbiz (22 ottobre 2020). "Dawn French si è rivelata giudice ospite della Drag Race UK Series 2". Spia digitale. Recuperato 22 ottobre 2020.
  25. ^ Cyndy, Yeates (6 ottobre 2020). " Crystal fa causa a Laurence Fox per averla chiamata pedante". Spia digitale. Recuperato 6 ottobre 2020.
  26. ^ Rude, Mey (14 ottobre 2020). " C'è una serie di docu "Drag Race" in arrivo". Out Recuperato 14 ottobre 2020.
  27. ^ Kile, Meredith B (2 ottobre 2020).  "'God Shave the Queens': guarda Alyssa Edwards e 'Drag Race UK' Queens mettere in scena uno spettacolo teatrale disgustoso (esclusivo)". etonline. Estratto 14 ottobre 2020.
  28. ^ Salta a:a b c d  e Attenzione, Sam (20 ottobre 2020). "Riprende le riprese della seconda stagione di RuPaul's Drag Race UK". Digital Spy. Estratto 20 ottobre 2020.
  29. ^ Ashurst, Sam (2 dicembre 2019). " RuPaul's Drag Race UK audizione della seconda stagione, data del casting, trailer e tutto ciò che devi sapere". Digital Spy. Recuperato 5 dicembre 2019.
  30. ^ Arpa, Justin (18 marzo 2020). " La stagione 2 di RuPaul's Drag Race UK interrompe le riprese a causa della pandemia di coronavirus". Digital Spy. Recuperato 9 aprile 2020.
  31. ^ Ashurst, Sam (15 dicembre 2020). " RuPaul's Drag Race UK audizione della seconda stagione, data del casting, trailer e tutto ciò che devi sapere". Radio Times. Recuperato 15 dicembre 2020.
  32. ^ Damshenas, Sam (12 dicembre 2020). " Gemma Collins di RuPaul's Drag Race UK stagione 2 ha annunciato come membro del panel di Snatch Game". Gay Times. Recuperato 12 dicembre 2020.
  33. ^ Giorno, Harvey (12 febbraio 2021). " 'Sono stato completamente devastato': Veronica Green alla fine del suo viaggio nel Regno Unito di Drag Race". BBC Three. Estratto 25 aprile 2021.
  34. ^ "Chiamando tutte le regine del Regno Unito, il casting per #DragRaceUK Series 4 è ora aperto! ". Twitter. Recuperato 27 ottobre 2021.
  35. ^ "Nomination NTA 2020: elenco completo dei candidati ai National Television Awards e quando stasera". i. Recuperato 30 ottobre 2021.
  36. ^ "Annunciati i candidati ai National Television Awards 2021". Centro stampa. Archiviato dall'originale il 17 agosto 2021. Recuperato 19 agosto 2021.
  37. ^ Del Rosario, Alessandra (19 aprile 2021). "Nomination agli MTV Movie & TV Awards: 'Emily In Paris', 'WandaVision' e 'RuPaul's Drag Race'" Scadenza Hollywood. Estratto 20 aprile 2021.

Link esterni[modifica]

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

© Copyright  Wikipédia - Vedi articolo est sous CC BY-SA 30

.

Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →

Francia (EUR €)
Italiano
Country/region
Francia (EUR €)
  • Afghanistan (EUR €)
  • Albania (EUR €)
  • Algeria (EUR €)
  • Altre isole americane del Pacifico (EUR €)
  • Andorra (EUR €)
  • Angola (EUR €)
  • Anguilla (EUR €)
  • Antigua e Barbuda (EUR €)
  • Arabia Saudita (EUR €)
  • Argentina (EUR €)
  • Armenia (EUR €)
  • Aruba (EUR €)
  • Australia (EUR €)
  • Austria (EUR €)
  • Azerbaigian (EUR €)
  • Bahamas (EUR €)
  • Bahrein (EUR €)
  • Bangladesh (EUR €)
  • Barbados (EUR €)
  • Belgio (EUR €)
  • Belize (EUR €)
  • Benin (EUR €)
  • Bermuda (EUR €)
  • Bhutan (EUR €)
  • Bielorussia (EUR €)
  • Bolivia (EUR €)
  • Bosnia ed Erzegovina (EUR €)
  • Botswana (EUR €)
  • Brasile (EUR €)
  • Brunei (EUR €)
  • Bulgaria (EUR €)
  • Burkina Faso (EUR €)
  • Burundi (EUR €)
  • Cambogia (EUR €)
  • Camerun (EUR €)
  • Canada (EUR €)
  • Capo Verde (EUR €)
  • Caraibi olandesi (EUR €)
  • Cechia (EUR €)
  • Ciad (EUR €)
  • Cile (EUR €)
  • Cina (EUR €)
  • Cipro (EUR €)
  • Città del Vaticano (EUR €)
  • Colombia (EUR €)
  • Comore (EUR €)
  • Congo - Kinshasa (EUR €)
  • Congo-Brazzaville (EUR €)
  • Corea del Sud (EUR €)
  • Costa Rica (EUR €)
  • Costa d’Avorio (EUR €)
  • Croazia (EUR €)
  • Curaçao (EUR €)
  • Danimarca (EUR €)
  • Dominica (EUR €)
  • Ecuador (EUR €)
  • Egitto (EUR €)
  • El Salvador (EUR €)
  • Emirati Arabi Uniti (EUR €)
  • Eritrea (EUR €)
  • Estonia (EUR €)
  • Etiopia (EUR €)
  • Figi (EUR €)
  • Filippine (EUR €)
  • Finlandia (EUR €)
  • Francia (EUR €)
  • Gabon (EUR €)
  • Gambia (EUR €)
  • Georgia (EUR €)
  • Georgia del Sud e Sandwich australi (EUR €)
  • Germania (EUR €)
  • Ghana (EUR €)
  • Giamaica (EUR €)
  • Giappone (EUR €)
  • Gibilterra (EUR €)
  • Gibuti (EUR €)
  • Giordania (EUR €)
  • Grecia (EUR €)
  • Grenada (EUR €)
  • Groenlandia (EUR €)
  • Guadalupa (EUR €)
  • Guatemala (EUR €)
  • Guernsey (EUR €)
  • Guinea (EUR €)
  • Guinea Equatoriale (EUR €)
  • Guinea-Bissau (EUR €)
  • Guyana (EUR €)
  • Guyana francese (EUR €)
  • Haiti (EUR €)
  • Honduras (EUR €)
  • India (EUR €)
  • Indonesia (EUR €)
  • Iraq (EUR €)
  • Irlanda (EUR €)
  • Islanda (EUR €)
  • Isola Ascensione (EUR €)
  • Isola Christmas (EUR €)
  • Isola Norfolk (EUR €)
  • Isola di Man (EUR €)
  • Isole Åland (EUR €)
  • Isole Cayman (EUR €)
  • Isole Cocos (Keeling) (EUR €)
  • Isole Cook (EUR €)
  • Isole Fær Øer (EUR €)
  • Isole Falkland (EUR €)
  • Isole Pitcairn (EUR €)
  • Isole Salomone (EUR €)
  • Isole Turks e Caicos (EUR €)
  • Isole Vergini Britanniche (EUR €)
  • Israele (EUR €)
  • Italia (EUR €)
  • Jersey (EUR €)
  • Kazakistan (EUR €)
  • Kenya (EUR €)
  • Kirghizistan (EUR €)
  • Kiribati (EUR €)
  • Kosovo (EUR €)
  • Kuwait (EUR €)
  • Laos (EUR €)
  • Lesotho (EUR €)
  • Lettonia (EUR €)
  • Libano (EUR €)
  • Liberia (EUR €)
  • Libia (EUR €)
  • Liechtenstein (EUR €)
  • Lituania (EUR €)
  • Lussemburgo (EUR €)
  • Macedonia del Nord (EUR €)
  • Madagascar (EUR €)
  • Malawi (EUR €)
  • Malaysia (EUR €)
  • Maldive (EUR €)
  • Mali (EUR €)
  • Malta (EUR €)
  • Marocco (EUR €)
  • Martinica (EUR €)
  • Mauritania (EUR €)
  • Mauritius (EUR €)
  • Mayotte (EUR €)
  • Messico (EUR €)
  • Moldavia (EUR €)
  • Monaco (EUR €)
  • Mongolia (EUR €)
  • Montenegro (EUR €)
  • Montserrat (EUR €)
  • Mozambico (EUR €)
  • Myanmar (Birmania) (EUR €)
  • Namibia (EUR €)
  • Nauru (EUR €)
  • Nepal (EUR €)
  • Nicaragua (EUR €)
  • Niger (EUR €)
  • Nigeria (EUR €)
  • Niue (EUR €)
  • Norvegia (EUR €)
  • Nuova Caledonia (EUR €)
  • Nuova Zelanda (EUR €)
  • Oman (EUR €)
  • Paesi Bassi (EUR €)
  • Pakistan (EUR €)
  • Panamá (EUR €)
  • Papua Nuova Guinea (EUR €)
  • Paraguay (EUR €)
  • Perù (EUR €)
  • Polinesia francese (EUR €)
  • Polonia (EUR €)
  • Portogallo (EUR €)
  • Qatar (EUR €)
  • RAS di Hong Kong (EUR €)
  • RAS di Macao (EUR €)
  • Regno Unito (EUR €)
  • Repubblica Centrafricana (EUR €)
  • Repubblica Dominicana (EUR €)
  • Riunione (EUR €)
  • Romania (EUR €)
  • Ruanda (EUR €)
  • Russia (EUR €)
  • Sahara occidentale (EUR €)
  • Saint Kitts e Nevis (EUR €)
  • Saint Lucia (EUR €)
  • Saint Martin (EUR €)
  • Saint Vincent e Grenadine (EUR €)
  • Saint-Barthélemy (EUR €)
  • Saint-Pierre e Miquelon (EUR €)
  • Samoa (EUR €)
  • San Marino (EUR €)
  • Sant’Elena (EUR €)
  • São Tomé e Príncipe (EUR €)
  • Senegal (EUR €)
  • Serbia (EUR €)
  • Seychelles (EUR €)
  • Sierra Leone (EUR €)
  • Singapore (EUR €)
  • Sint Maarten (EUR €)
  • Slovacchia (EUR €)
  • Slovenia (EUR €)
  • Somalia (EUR €)
  • Spagna (EUR €)
  • Sri Lanka (EUR €)
  • Stati Uniti (EUR €)
  • Sud Sudan (EUR €)
  • Sudafrica (EUR €)
  • Sudan (EUR €)
  • Suriname (EUR €)
  • Svalbard e Jan Mayen (EUR €)
  • Svezia (EUR €)
  • Svizzera (EUR €)
  • Swaziland (EUR €)
  • Tagikistan (EUR €)
  • Taiwan (EUR €)
  • Tanzania (EUR €)
  • Terre australi francesi (EUR €)
  • Territori palestinesi (EUR €)
  • Territorio britannico dell’Oceano Indiano (EUR €)
  • Thailandia (EUR €)
  • Timor Est (EUR €)
  • Togo (EUR €)
  • Tokelau (EUR €)
  • Tonga (EUR €)
  • Trinidad e Tobago (EUR €)
  • Tristan da Cunha (EUR €)
  • Tunisia (EUR €)
  • Turchia (EUR €)
  • Turkmenistan (EUR €)
  • Tuvalu (EUR €)
  • Ucraina (EUR €)
  • Uganda (EUR €)
  • Ungheria (EUR €)
  • Uruguay (EUR €)
  • Uzbekistan (EUR €)
  • Vanuatu (EUR €)
  • Venezuela (EUR €)
  • Vietnam (EUR €)
  • Wallis e Futuna (EUR €)
  • Yemen (EUR €)
  • Zambia (EUR €)
  • Zimbabwe (EUR €)
Language
Italiano
  • English
  • Deutsch
  • Español
  • français
  • Italiano
  • Nederlands
  • русский