RuPaul

Pubblicato da Queen of Drag il

RuPaul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Vai alla navigazioneVai alla ricerca
RuPaul
RuPaul at Dragcon by dvsross (cropped).jpg
RuPaul a DragCon LA nel 2019
Nato
RuPaul Andre Charles

17 novembre 1960 (età 59)
San Diego, California, Stati Uniti
Occupazione
Televisione La gara di resistenza di RuPaul
Coniugi
Georges LeBar (m. 2017)
Carriera musicale
Origine Atlanta, Georgia, Stati Uniti
Generi
Etichette
Atti associati
Sito web rupaul.com

RuPaul Andre Charles (nato il 17 novembre 1960) è un americano drag queen, attore, modello, cantante, cantautore , e personaggio televisivo. Dal 2009 ha prodotto e ospitato la serie di competizioni di realtà RuPaul's Drag Race, per la quale ha ricevuto sei Primetime Emmy Awards, nel 2016, 2017, 2018 e 2019. RuPaul è considerata la drag queen di maggior successo commerciale negli Stati Uniti. Nel 2017 è stato inserito nell'annuale Time 100 elenco delle persone più influenti al mondo .[1] Nel 2019 Fortune noto RuPaul come drag queen "facilmente più famosa del mondo".[2]

RuPaul è nato e cresciuto a San Diego, California e successivamente si è trasferito a Atlanta, Georgia  per studiare arti dello spettacolo. Si stabilì a New York City dove divenne un appuntamento fisso nella scena dei nightclub. RuPaul ha raggiunto la fama internazionale come drag queen con l'uscita del suo singolo di debutto, "Supermodel (You Better Work)", che è stato incluso nel suo album di debutto in studio Supermodel del mondo (1993). Nel 1994 è diventato portavoce di MAC Cosmetics, raccogliendo fondi per il Mac AIDS Fund e diventando la prima drag queen a realizzare un'importante campagna di cosmetici. Quell'anno, ha ricevuto il suo talk show su VH1, The RuPaul Show, che ha ospitato per oltre 100 episodi, mentre co-conduce il programma radiofonico mattutino su WKTU con Michelle Visage.Ha avuto un successo continuo come artista discografico, pubblicando fino ad oggi 14 album in studio (a partire dal 2017), tra cui Foxy Lady ( 1996), Campione (2009), Glamazon (2011), Nato nudo (2014) e Americano (2017)

Come attore, RuPaul è apparso in film tra cui Crooklyn (1994), Il film di Brady Bunch (1995), A Wong Foo, grazie di tutto! Julie Newmar (1995), Ma io sono una cheerleader (1999 ), Uragano Bianca (2016), il Comedy Central serie Broad City (2017) e  Netflix programmazione originale Girlboss (2017) e Grace e Frankie (2019). Ha anche pubblicato tre libri: Lettin' It All Hang Out (1995),  Ci sto lavorando! RuPaul's Guide to Life, Liberty, and the Pursuit of Style (2010), and GuRu (2018). Inoltre, RuPaul's Drag Race ha prodotto undici stagioni fino ad oggi (a partire dal 2019) e ha ispirato diverse serie spin-off, tra cui  RuPaul's Drag U e RuPaul's Drag Race All Stars. È anche protagonista di serie come Skin Wars, Buon lavoro e Game Show Gay for Play con RuPaul. A giugno 2019, il suo talk show diurno RuPaul è stato presentato in anteprima.

RuPaul è indifferente ai pronomi di genere su di lui, scrivendo: "Puoi chiamarmi lui. Puoi chiamarmi lei. Puoi chiamarmi io Regis e Kathie Lee; non mi interessa! Basta che mi chiami."[3] RuPaul ha anche interpretato ruoli maschili e fa apparizioni pubbliche in travestimenti maschili e femminili.[3]

Prima vita

RuPaul è nato a San Diego, California, il 17 novembre 1960.[4 ] E' stato chiamato da sua madre, Ernestine "Toni" Charles, una Louisiana nativa; the Ru proviene da roux, che è il termine per la base di  gumbo e altro creolo stufati e zuppe.[5]  Quando i suoi genitori divorziarono nel 1967, lui e le sue tre sorelle vivevano con la madre.[6]

A 15 anni si trasferisce a Atlanta, Georgia, con la sorella Renetta per studiare arti dello spettacolo. Negli anni successivi, RuPaul ha lottato come musicista e regista negli anni '80, dove ha lavorato al famoso Plaza Theatre di Atlanta. Nel 1982, ha debuttato in un Atlanta accesso pubblico spettacolo di varietà chiamato The American Music Show, in cui ha fatto frequenti apparizioni nel corso degli anni.[3] :59[7] Ha anche partecipato a underground cinema , contribuendo a creare il film a basso budget Star Booty e un album con lo stesso nome. Ad Atlanta, RuPaul si esibiva spesso al Celebrity Club, gestito da Larry Tee, come ballerino di bar o con la sua band, Wee Wee Pole.[8] [9][10] RuPaul si è anche esibito come cantante di supporto per  Glen Meadmore insieme alla drag queen Vaginal Davis.[11] La prima importante esposizione nazionale di RuPaul è avvenuta nel 1989 ballando come un extra nel video di "Love Shack " di I B-52.[citazione necessaria]

Nei primi anni '90, RuPaul ha lavorato nella scena dei club della Georgia ed era conosciuto con il suo nome di nascita completo. Inizialmente partecipando a performance in stile gender bender, RuPaul si è esibito da solo e in collaborazione con altre band in diverse New York City discoteche, in particolare il Pyramid Club. Ha recitato al fianco dell'artista drag newyorkese Mona Foote (Nashom Benjamin) nell'atto unico fantascienza parodia "My Pet Homo" scritta e diretta da Jon Michael Johnson per Cooper Square Productions.È apparso per molti anni all'annuale Wigstock drag festival ed è apparso nel documentario Wigstock: The Movie Negli anni '90, RuPaul era noto nel Regno Unito per le sue apparizioni in  Canale 4 serie Manhattan Cable, una serie settimanale prodotta da World of Wonder e presentato dall'americana Laurie Pike sul selvaggio e stravagante sistema di New York televisione ad accesso pubblico sistema.

Carriera

1993–1997: Top Model del mondo, Foxy Lady e Ho Ho Ho

Nel 1993 RuPaul ha registrato l'album dance/house album Top model di il mondo. È stato pubblicato tramite l'etichetta rap Tommy Boy, generando il traccia dance hit "Supermodel (Fai meglio a lavorare)". Il video musicale è stato un successo inaspettato sui canali di MTV, come grunge e  il gangsta rap era popolare all'epoca. La canzone ha raggiunto il picco di 45 su Billboard Hot 100. È entrato in classifica nella UK Singles Chart, raggiungendo il picco nella top 40 a 39. La canzone ha ottenuto il maggior successo nella Billboard Hot Dance Music/Club Play classifica, dove ha raggiunto il picco di 2. Trasmissione radiofonica, forte rotazione del video musicale su  MTV e apparizioni televisive in programmi popolari come The Arsenio Hall Show ha reso popolare la canzone.

I suoi prossimi due singoli/video, "Back to My Roots" e "A Shade Shady (Now Prance)" sono andati entrambi al primo posto del Billboard Hot Dance Music/Club Play chart e ha migliorato la sua campy persona. Tra di loro, "House of Love" è stato rilasciato senza un video. Non è riuscito a piazzarsi in nessuna classifica degli Stati Uniti, nonostante sia salito a 68 nella  Grafico dei singoli britannici.

RuPaul ha firmato un contratto di modella per MAC Cosmetics. Vari cartelloni lo presentavano al completo, spesso con il testo "I am the MAC girl". Ha anche pubblicato la sua autobiografia, Lettin' It All Hang Out. Ha promosso il libro in parte con un'apparizione come ospite nel 1995 su ABC's All My Children, in una trama che lo ha messo sul set del talk show di  Erica Kane "The Cutting Edge".

L'anno successivo ha ottenuto un talk show tutto suo su VH1, chiamato The RuPaul Show, intervista celebrità ospiti e atti musicali. Diana Ross, Nirvana, Duran Duran, Pat Benatar, Mary J.Blige, Bea Arthur, Dionne Warwick, Cyndi Lauper,  Olivia Newton-John, Beenie Man, Pete Burns, Bow Wow Wow e i Backstreet Boys erano ospiti importanti Il suo co-conduttore era Michelle Visage, con la quale ha anche co-ospitato su WKTU radio. In un episodio, RuPaul ha presentato gli ospiti Chi Chi LaRue e Tom Chase parlando sull'industria gay porno industria.

Più avanti nell'anno pubblicò il suo secondo album, Foxy Lady, questa volta a Los Angeles  Rhino Records etichetta. Nonostante la sua crescente celebrità, non è riuscito a classificarsi nel  Billboard 200. Tuttavia, il primo singolo "Snapshot" ha avuto successo nel mercato dance ed è arrivato al numero quattro nella Hot Dance Music/Club Play  grafico. Ha anche avuto un successo mainstream limitato, classificandosi a 95 nella  Billboard Hot 100, che è stata la sua seconda e unica altra voce Hot 100 fino ad oggi (1996?) . Il secondo singolo "A Little Bit of Love" si è classificato solo al 28esimo posto nella classifica Hot Dance Music/Club Play. L'album conteneva le cover di una canzone del 1981 Diana Ross "Work That Body", co-scritta da Paul Jabara e "If You Were a Woman and I Was a Man", originariamente registrati da Bonnie Tyler. A causa della sua forte base di fan all'interno della community gay, RuPaul si è esibito a gay pride eventi e numerosi  club gay. Durante questo periodo RuPaul ha contribuito a lanciare il ritorno della radio WKTU a New York City e sarebbe stato l'ospite del programma mattutino fino al 1998.

Nel 1997 ha pubblicato il suo terzo album, un Christmas album intitolato Ho Ho Ho. Ha avuto apparizioni come ospite in molti film, inclusi entrambi Brady Bunch film, in cui interpretava la consulente femminile di Jan. Nel 1997 RuPaul ha collaborato con Martha Wash per rifare il classico inno disco, "It's Raining Men". La canzone è stata inclusa nella compilation del 1998 CD RuPaul's Go Go Box Classics, che era una raccolta di alcune delle sue canzoni dance preferite di altri artisti; questa sarebbe stata la sua terza e ultima pubblicazione attraverso Rhino Records e una major. Fu durante questo periodo che apparve in Webex Spot televisivi e su riviste. Nel 2002 ha registrato con Brigitte Nielsen, accreditata come Gitta, la Eurodance traccia "You're No Signora".

2004–2007: Red Hot, ReWorked e Starbooty

RuPaul nel 2007

Nel 2004, RuPaul ha pubblicato il suo quarto album, Red Hot per la sua etichetta musicale RuCo Inc.. Ha ricevuto alcune trasmissioni radiofoniche e discografiche da ballo, ma pochissima copertura da parte della stampa. Nel suo blog, RuPaul ha discusso di come si sia sentito tradito dall'industria dell'intrattenimento, in particolare dalla stampa gay. In un incidente, è stato notato che Entertainment Weekly ha rifiutato di recensire l'album, chiedendogli invece di dare un contributo comico a un articolo di moda.Ha paragonato l'esperienza a "una persona di colore che viene invitata a una festa, ma solo se servirà" Nonostante la sua apparente insoddisfazione per il rilascio, Red Hot ha mostrato RuPaul che è tornato in cima alle classifiche dance negli Stati Uniti con il singolo "Looking Good, Feeling Gorgeous" che ha raggiunto il numero due della classifica dance. Il secondo, "WorkOut", ha raggiunto il numero cinque. Il terzo e ultimo singolo estratto dall'album "People Are People", un duetto con Tom Trujillo, ha raggiunto la posizione numero 10. L'album stesso si è classificato solo tra i Top Electronic Albums grafico, dove ha raggiunto il numero nove.[13] Quando gli è stato chiesto questo in un'intervista, RuPaul ha detto: "Beh, tradito potrebbe essere la parola sbagliata . "Tradito" allude all'idea che ci fosse una specie di promessa fatta a me, e non c'è mai stata. Inoltre, sono rimasto deluso. Non credo sia stato un tradimento. Nessuno promette nulla nel mondo dello spettacolo e lo capisci dal primo giorno. Ma non so cosa sia successo. Sembrava che non avrei potuto fare pressione sul mio album a meno che non fossi disposto a interpretare il ruolo che la stampa mainstream ha assegnato ai gay, che è come servitori di ideali retti."[12]

Il 13 giugno 2006, RuPaul ha pubblicato ReWorked, il suo primo remix album e quinto album complessivamente. Presenta versioni rielaborate di canzoni dal suo catalogo precedente, oltre a nuove registrazioni. L'unico singolo estratto dall'album è una ri-registrazione di "Supermodel (You Better Work)", raggiungendo il numero 21 della classifica dance statunitense. Il 20 giugno 2007 è uscito Starrbooty (Original Motion Picture Soundtrack) negli Stati Uniti. Il singolo "Call Me Starrbooty" è stato pubblicato digitalmente nel 2007. L'album contiene nuove tracce e intermezzi con i dialoghi del film. Il film è uscito in DVD nell'ottobre 2007.

2008–2010: RuPaul's Drag Race e Campione

RuPaul nel marzo 2009.

A metà del 2008, RuPaul ha iniziato a produrre RuPaul's Drag Race, un reality televisivo game show in onda su Logo nel febbraio 2009. La premessa del programma ha le drag queen competono per essere selezionate da RuPaul e da una giuria come "la prossima drag superstar d'America". Il vincitore della prima stagione è stato BeBe Zahara Benet e il primo classificato Nina Flowers è stato scelto dai fan come "Miss Congeniality" attraverso il voto tramite il sito Web ufficiale dello spettacolo. In preparazione pubblicitaria per il nuovo spettacolo, RuPaul è apparso come ospite in diversi altri spettacoli nel 2008, incluso come giudice ospite nell'episodio 6 della stagione 5 di Project Runway[14] e come "chef" ospite a Paula's Party.[15]

A marzo 2009, RuPaul ha pubblicato l'album Campione. L'album ha generato quattro singoli "Cover Girl", "Jealous of My Boogie", "Devil Made Me Do It" e "Tranny Chaser". L'album ha raggiunto la posizione numero 12 su Billboard Dance/Electronic Albums e 26 su Tabellone per le affissioni Tabella dei migliori Heatseekers .La seconda edizione di Logo NewNowNext Awards nel 2009 è stata ospitata da RuPaul. Lì si è esibito in "Jealous of My Boogie (Gomi & RasJek Edit)". Nel marzo 2010, RuPaul ha pubblicato il suo secondo album di remix, Drag Race, l'album contiene remix di brani dell'album del 2009 Champion. [16] [17]

2011–2013: Glamazon, linea trucco e profumi

Nell'aprile 2011, in concomitanza con il finale della terza stagione di RuPaul's Drag Race, RuPaul ha pubblicato il suo sesto album in studio Glamazon, prodotto da Revolucian, che in precedenza ha lavorato con RuPaul al suo album Campione . L'album è entrato nelle classifiche di Billboard's Dance/Electronic Albums e   Billboard Top Heatseekers classifica rispettivamente a 11 e 8. Nel luglio 2011, RuPaul ha pubblicato un altro EP di remix intitolato SuperGlam DQ, che contiene remix di brani da Glamazon, remix di "Drag U Theme Song" e una nuova canzone, "Sexy Drag Queen". A partire da giugno 2011, è andata in onda la seconda stagione di RuPaul's Drag U . Alla fine del 2011, sono iniziate le promozioni per la  stagione 4 di Drag Race . RuPaul è apparso in The Rosie Show e The Chew, e ha anche partecipato a una Drag Race NY Premiere party presso Patricia Field's store a New York. Stagione 4 di RuPaul's Drag Race è stata presentata in anteprima il Logo il 30 gennaio 2012, con il ritorno di RuPaul come ospite principale e giudice. Dopo la fine della stagione 4, TV.com dichiarò che era il miglior reality show televisivo.

Nell'autunno del 2012, lo spin-off RuPaul's Drag Race All Stars è stato presentato in anteprima dopo una grande richiesta di fan. Lo spettacolo ha visto competere i concorrenti del passato delle quattro stagioni precedenti. La quinta stagione di RuPaul's Drag Race  è stata presentata in anteprima il 28 gennaio 2013, con uno speciale di 90 minuti e RuPaul che è tornato come ospite principale e giudicare. Il 30 aprile 2013, RuPaul ha pubblicato un singolo "Lick It Lollipop" con  Lady Bunny, con cui RuPaul aveva precedentemente collaborato a Campione. Il 25 ottobre 2013 RuPaul ha riferito tramite Twitter che il nuovo album sarebbe stato pubblicato a gennaio 2014.

Nell'autunno del 2013, RuPaul ha unito le forze con i produttori di cosmetici Colorevolution per lanciare la sua linea di trucco di debutto con cosmetici ultra ricchi pigmento cosmetici e una bellezza collezione. Insieme alla linea è stato rilasciato un profumo  unisex  intitolato "Glamazon". Parlando con World of Wonder, RuPaul ha detto: "Glamazon è per donne e uomini di tutte le età e preferenze che condividono una cosa in comune: non hanno paura di essere feroci. Per me , il glamour dovrebbe essere accessibile a tutti e mi impegno ad aiutare il mondo ad avere un aspetto e un odore più belli". La linea è stata venduta esclusivamente sul sito Colorevolution in vari set regalo.[18][19]

2014: Nati nudi, Cos'è la maglietta? e  Guerre della pelle

RuPaul e Rivoluzionario entrambi confermati tramite i loro Twitter e Instagram raccontano che stavano lavorando a un prossimo settimo album in studio Born Naked è stato rilasciato il 24 febbraio 2014 in concomitanza con la premiere della sesta stagione di RuPaul's Drag Race. Prima della premiere, il 28 gennaio 2014 è stato pubblicato un album di cover di RuPaul eseguite dal cast della sesta stagione. L'album di cover si intitola RuPaul Presents The CoverGurlz e contiene brani di RuPaul dal 2009 al 2013. Per promuovere ulteriormente la  Drag Race prima stagione, RuPaul, in rappresentanza di Logo TV (e società madre Viacom) è stato scelto per suonare il  NASDAQ campanello di chiusura il 24 febbraio 2014. La settimana della sua uscita, Born Naked ha raggiunto il numero uno della iTunes classifica degli album dance. La settimana successiva si è piazzata al numero 4 della classifica statunitense Billboard e 85 della classifica Billboard 200 grafico. In un profilo di The New York Times è stato rivelato che RuPaul sta attualmente lavorando a una statuetta di porcellana a sua somiglianza.[20] Il 9 aprile 2014 RuPaul e Michelle Visage hanno rilasciato il primo episodio del loro podcast, RuPaul: Qual è la maglietta? con Michelle Visage. Ad agosto, si è unito al reality show Skin Wars in qualità di giudice.

2015: Realtà, Buon lavoro e  Uccidi Belles

Il 2 marzo 2015, RuPaul ha pubblicato il suo ottavo album in studio, Realness. L'uscita ha coinciso con la premiere della settima stagione di RuPaul's Drag Race. Ad aprile ha lanciato e iniziato a ospitare un nuovo spettacolo, Good Work, un talk show a tema di chirurgia plastica per  E!. Ad ottobre ha pubblicato il suo secondo Album di Natale, e il nono album in studio, Slay Belles. L'album contiene dieci brani originali a tema natalizio e presenta collaborazioni con Michelle Visage, Siedah Garrett, Todrick Hall e Grande Freedia. L'album si è classificato al 21° posto nella classifica statunitense Billboard Dance classifica.[21]

2016: Gay for Play, Butch Queen, Tutte le stelle 2

A gennaio 2016, è stato annunciato che RuPaul avrebbe presentato un nuovo game show per Logo TV chiamato Gay for Play Game Show con RuPaul presentato in anteprima l'11 aprile 2016 dopo RuPaul's Drag Race. [22] A febbraio 2016, RuPaul ha annunciato il suo decimo album, Butch Queen. È stato rilasciato a marzo 2016, appena prima della premiere dell' ottava stagione di RuPaul's Drag Race .[23] Una canzone dall'album, "U Wear It Well" è stata inclusa nelle campagne teaser della stagione ed è stata successivamente pubblicata ufficialmente come prima singolo su iTunes nel febbraio 2016 L'album è arrivato al numero 3 negli Stati Uniti Billboard Dance classifica, segnando la sua posizione più alta in questa classifica fino ad oggi (2016?).[21] "'Be Someone" con il cantante americano Taylor Dayne è stato pubblicato come secondo e ultimo singolo dell'album. Inoltre, Butch Queen: The Ru-Mixes è stato rilasciato.

A luglio 2016, è stato annunciato che RuPaul è stato nominato per il Primetime Emmy Award come miglior presentatore per un programma di realtà o competizione di realtà. Avrebbe continuato a vincere il premio alla cerimonia di premiazione degli Emmy Awards di settembre Creative Arts. Il 2016 ha visto anche l'uscita del singolo "Read U Wrote U" che presenta parti rap dei RuPaul's Drag Race All Stars 2 finalisti Roxxxy Andrews, Katya Zamolodchikova, Alaska Thunderfuck e Detox Icunt con produzione di Ellis Miah.[24]

2017–presente: Remember Me, American, ritorno a VH1 e Essenziale, vol. 2

Il 27 gennaio 2017, RuPaul ha annunciato che un nuovo album sarebbe stato pubblicato la settimana successiva. L'album, intitolato Remember Me: Essential, Vol. 1 è stato preordinato il 2 febbraio e alla fine è stato rilasciato il giorno successivo. È una raccolta di nuove canzoni e remake di classici successi di RuPaul che presentano nuovi artisti.[25] Due singoli sono stati pubblicati finora dall'album: "Rock It (To The Moon)" che è una nuova canzone liberamente basata sul testo e sulla melodia di "Hey Booty" che è stata pubblicata su  Starrbooty colonna sonora nel 2007 e una versione aggiornata del singolo di successo di RuPaul del 1996 "Snapshot" dall'album Foxy Lady. L'album non è riuscito a entrare nella classifica degli album di danza, ma è riuscito a debuttare al numero quattro della  Billboard la classifica delle vendite di album di danza negli Stati Uniti. Si è anche classificato al numero undici della UK Dance Albums Chart, diventando l'album più alto di RuPaul in quella classifica, dopo  Realness è riuscito a debuttare e raggiungere il numero 13 .

Il 24 marzo 2017, RuPaul ha pubblicato il suo undicesimo album in studio, Americano.[26] Più tardi quello stesso giorno, la nona stagione regolare di RuPaul's Drag Race   ha debuttato sul canale via cavo di base VH1, sede del talk show di RuPaul negli anni '90. Ciò ha segnato il passaggio dal canale via cavo ampliato Logo TV, che è andato in onda in tutte le stagioni precedenti dello spettacolo. La premiere della nona stagione ha visto la cantante Lady Gaga come giudice ospite e si è rivelata un successo, con valutazioni di quasi 1.000.000 di spettatori, rendendolo l'episodio più visto della serie . Questa cifra corrispondeva al doppio delle valutazioni in anteprima della stagione 8 di LogoTV rispetto all'anno precedente e al triplo del solito numero di spettatori del venerdì sera di VH1 in quella fascia oraria di programmazione.[27] Quando le valutazioni sono stati rilasciati, World of Wonder Productions ha annunciato che avrebbero scelto i concorrenti per la decima stagione.[28]

Il 2 giugno, Essenziale, vol. 2 è stato preordinato su iTunes.È stato rilasciato il 9 giugno ed è stato preceduto dal singolo "Crying on the Dance Floor", che è una ri-registrazione del singolo del 2010 "Main Event" dall'album Champion Il 22 giugno 2017, è stato annunciato che RuPaul riceverà una stella sulla Hollywood Walk of Fame per i suoi contributi all'industria televisiva .[29] Ha ricevuto l'onorificenza il 16 marzo 2018, diventando così la prima drag queen a ricevere un tale riconoscimento.[30]

Nell'agosto 2018, è stato annunciato che RuPaul pubblicherà il suo terzo album di Natale nell'ottobre 2018.[31]

A giugno 2019, RuPaul, un talk show diurno talk show  e avrà un test di tre settimane su alcune stazioni TV FoxTV.[32] He è apparso anche nel video musicale di  Taylor Swift "You Need to Calm Down".[33]

Impatto

RuPaul è considerata la drag queen di maggior successo commerciale negli Stati Uniti.[34] Gli è stato attribuito il merito di aver creato una maggiore esposizione per il drag regine della Cultura LGBT nella società mainstream società, grazie ai suoi primi il successo nella classifica della carriera e, successivamente, il successivo aumento di spettatori di RuPaul's Drag Race.[35]  Il suo talk show The RuPaul Show è stato il primo talk show nazionale in assoluto ad avere una drag queen come conduttrice. Insieme alla sua partner Michelle Visage, ha accolto una serie di ospiti di alto profilo come Cher, Lil Kim e Diana Ross nell'arco di 100 episodi dello show. Oltre ad avere una varietà di commedie scenette, lo spettacolo è stato notato per la discussione di argomenti come l'empowerment dei neri, empowerment femminile, misoginia, e la politica liberale di cui all'epoca erano sconosciuti nella televisione degli anni '90.[36] In 1999, RuPaul ha ricevuto il Vito Russo Award ai GLAAD Media Awards  per lavorare nella promozione dell'uguaglianza nella Comunità LGBT.

RuPaul è stato anche notato per avere un ruolo importante nel continuo successo televisivo di  RuPaul's Drag Race. Facendo il pioniere della rappresentazione queer in televisione, molti credono che RuPaul abbia sostanzialmente rivoluzionato la rappresentazione della  LGBTQ+ comunità sullo schermo.[37] Ha vinto per la prima volta un Emmy per il suo lavoro nello show nel 2016 e un anno dopo lo spettacolo ha ottenuto otto nomination, tra cui  Programma di competizione per la realtà eccezionale per la prima volta nella sua serie di 11 stagioni e una seconda vittoria consecutiva per RuPaul nel Premio Emmy Primetime come presentatore eccezionale per un programma di realtà o competizione di realtà.[38] Nel 2017 è stato incluso nell'annuale  Tempo 100 elenco delle persone più influenti al mondo.[1 ] Nel 2019 Fortune ha notato RuPaul come "facilmente il più famoso del mondo" drag queen.[39]

Rapporto con la comunità transgender

RuPaul ha un rapporto complesso con la comunità transgender, in parte dovuto a filosofie diverse: attraverso il drag cerca di prendere in giro gli stereotipi di genere e identità, mentre secondo lui la comunità trans prende sul serio l'identità.[40] RuPaul's Drag Race ha caratterizzato un certo numero di concorrenti che sono  donne trans, alcune delle quali hanno reso pubblica la propria identità mentre gareggiavano nello show, tra cui Sonique, Carmen Carrera, Juggly Caliente, Monica Beverly Hillz, Kenya Michaels e Gia Gunn[41][42] Nel 2017 Menta piperita è diventata la prima concorrente a competere per tutta la sua stagione come apertamente donna transgender.[43] Altre identità di genere non conformi espresse da ex concorrenti includono non binarie (Monsone Jinkx, Adoro Delano,[44] Aja e Valentina), fluido di genere (Atto di Courtney) e genderqueer (Violet Chachki and Sasha Velour).[45][46]

Nel 2014 le attiviste trans ed ex concorrenti Carmen Carrera e Monica Beverly Hillz hanno criticato l'uso da parte dello show di parole come tranny e  shemale, inclusa la frase principale dell'annuncio della sfida fino alla sesta stagione, "You've got she-mail", che hanno descritto as transfobico.[47][48] La stagione di quell'anno includeva anche un segmento "Donna o donna" che richiedeva ai concorrenti di indovinare se varie fotografie presentavano cisgender "donne biologiche" o "donne psicologiche" (drag queen), causando ulteriori critiche.[49] RuPaul e i produttori hanno pubblicato un dichiarazione che prometteva "di aiutare a diffondere amore, accettazione e comprensione" e Logo TV ha rimosso la frase "Hai la posta" dalle trasmissioni successive.[50] RuPaul ha criticato coloro che tentavano di controllare la sua lingua in malafede e ha notato che tranny riferito a travestito e drag queen, non solo trans.[51][52]

Nel 2018 RuPaul ha rilasciato un'intervista a The Guardian in cui ha affermato che una donna trans post-transizione "probabilmente non" essere accettato nello show, sottolineando che al momento della competizione Peppermint non aveva ancora protesi mammarie.[53] Dopo aver affrontato le critiche sui social media e da ex concorrenti per le sue osservazioni,[54] RuPaul ha confrontato le drag queen trans che erano passate ad atleti che avevano assunto farmaci dopanti. [55] In seguito ha espresso rammarico per il dolore causato dalle sue osservazioni e che gli unici criteri di selezione per i concorrenti erano "carisma, unicità, coraggio e talento". [56]

Vita personale

RuPaul è stato con il suo partner australiano, Georges LeBar, dal 1994, quando si sono incontrati al the Limelight nightclub in New York . Si sono sposati a gennaio 2017.[57] LeBar è un pittore[58] e gestisce un ranch di 50 acri (200.000 m2) nel Wyoming.[59]

RuPaul ha pubblicamente appoggiato il Partito Democratico nominato Hillary Clinton nel  2016 USA. Elezioni presidenziali.[60] Ha espresso sgomento per la sconfitta di Clinton da parte di Partito Repubblicano candidato Donald Trump, affermando che "L'America per cui tutti abbiamo combattuto così duramente, la narrativa di amore, pace, libertà e uguaglianza, sembra morto."[61]

Ha descritto il drag come un atto "molto, molto politico" perché "sfida lo status quo" rifiutando le identità fisse: "il trascinamento dice 'Sono un mutaforma, faccio quello che voglio in ogni caso tempo'."[62]

Altre iniziative

Podcast

Il podcast RuPaul: qual è la maglietta? Con Michelle Visage ha debuttato il 6 aprile 2014. Ru-Paul è co-conduttore con un amico e collega di lunga data RuPaul's Drag Race giudice Michelle Visage. Lo spettacolo settimanale presenta i loro pensieri su argomenti tra cui il dietro le quinte di RuPaul's Drag Race, consigli di vita, consigli di bellezza e conversazioni con gli ospiti in primo piano del mondo dello spettacolo.[63][64]

Audiolibri

Nel 2018, RuPaul è stato uno degli attori che ha doppiato l'audiolibro Un giorno nella vita di Marlon Bundo.[ 65]

Convenzioni di trascinamento

Lanciato attraverso una società di produzione World of Wonder, RuPaul's DragCon LA, è una convention annuale a tema drag che si tiene a Los Angeles a partire dal 2015, seguito da RuPaul's DragCon NYC a partire dal 2017 a New York City, che consente al pubblico di incontrare RuPaul, ex RuPaul's Drag Race concorrenti e altre drag queen.[66] Le convention prevedono spettacoli, stand di incontro e saluto, vendita di merchandising e tavole rotonde.[67]

Discografia

Album in studio

Filmografia

Televisione

Anno Titolo Ruolo Note
1988 Lo spettacolo del Gong Se stesso (senza resistenza)
1993 Sabato sera in diretta Se stesso (trascinato) Guest star, episodio: "Charles Barkley/Nirvana"
1994 Sorella, sorella Marje
1995 In casa Kevin
1996–98 Lo spettacolo di RuPaul Se stesso (trascinato) Presentatore, 100 episodi
Ponti di Nash Simone Dubois 2 episodi
1998 Ercole Guardiano della Roccia Episodio: "Ercole e la cintura di Ippolita"
1998 Sabrina, la strega adolescente Il giudice strega / Parrucchiere Episodio: "La scelta di Sabrina"
1998 Camminatore, Texas Ranger Bob Episodio: "Rapina reale"
2001 Popolare Dolce miele bambino
2001 Porto Carlo Madame Alicia
2001 Collegamento più debole Se stesso (trascinato)
2002 Figlio della spiaggia Ano odioso accreditato come RuPaul Charles
2008 Pista di progetto Se stesso (trascinato) Giudice ospite, Stagione 5, episodio 6
2009 Rick e Steve: la coppia gay più felice del mondo Tiler
2009–presente La gara di resistenza di RuPaul Se stesso (dentro e fuori dalla resistenza) Ospite e giudice
2010 Brutta Betty Rodolfo Episodio: "Chica e l'uomo"
2010–12 RuPaul's Drag U Se stesso (senza resistenza) Conduttore, giudice e produttore
2012–presente RuPaul's Drag Race All Stars Se stesso (dentro e fuori dalla resistenza) Ospite e giudice
2013 Felice fine Krisjahn Episodio: "L'incidente"
2013 Vita con La Toya Se stesso (senza resistenza)
2013 Lady Gaga e lo spettacolo delle feste dei Muppets Se stesso (trascinato) Artista ospite: "Moda!" accanto a Lady Gaga
2014 Il Volto Se stesso (senza resistenza) Giudice ospite[68]
2014 Ragazze misteriose Emillo Guest star, episodio: "Bag Ladies"
2014 Il ritorno Se stesso (senza resistenza) Guest star, episodio: "Valerie Films A Pilot"
2014–16 Guerre della pelle Se stesso (senza resistenza) Giudice
2015 Harvey Becchi Jackie Slitherstein Guest star, episodio: "Il libro preferito di Harvey"
2015 Buon lavoro Ospite
2015 Bubble Guppy Trascina giudice di pugilato lumaca/costume Guest star, episodio: "Costume Boxing"
2016 I Muppet Se stesso (senza resistenza) Episodio: "Hai la seta?"
2016–17 Game Show Gay for Play con RuPaul Ospite
2016 I Reali O'Neals Se stesso (senza resistenza) Episodio: "The Real Thang"
2017 2 ragazze al verde Se stesso (senza resistenza) Episodio: "E il battello fluviale lo attraversa"
2017 Animali Dr Labcoat (senza resistenza) Episodio: "Umani"
2017 Ragazza capo Lione Ruolo ricorrente, 6 episodi
2017 Allora e adesso con Andy Cohen Se stesso (senza resistenza)
2017 Cavaliere di Bojack Regina Antonia Episodio: "Sottoterra"
2017 Città vasta Marcello 3 episodi
2017 Adamo rovina tutto Gil 2 episodi
2018 Drag Race Thailandia Se stesso (senza resistenza)
2018 Lo spettacolo di Ellen DeGeneres Se stesso (senza resistenza) Stagione 15, episodio 120
2018 I Simpson Regina Chante (voce) Episodio: "Mamma che lavora"
2019 Il migliore del mondo Se stesso (senza resistenza) Giudice
2019 Grazia e Frankie Benjamin Le Day Ospite stellare[69]
2019 RuPaul Se stesso (senza resistenza) Ospite
2019 RuPaul's Drag Race Regno Unito Se stesso Ospite e giudice
2020 AJ e la regina[70] Rosso rubino Ruolo principale; co-creatore e produttore esecutivo

Film

Anno Titolo Ruolo
1987 RuPaul è: Starbooty! Bottino stellare
1994 Crooklyn Connie
1995 Il film di Brady Bunch La signora Cummings
Wigstock: Il film Se stesso
Blu in faccia Ballerina
A Wong Foo, grazie di tutto! Julie Newmar Rachel Tensioni
Red Ribbon Blues Duca
La preghiera di una madre Diacono "Dede"
1996 Fuggito Se stesso
Un sequel molto Brady La signoraCummings
1998 Una vita inaspettata Carlo
1999 EDtv RuPaul
Ma io sono una cheerleader Mike
2000 Gli occhi di Tammy Faye Narratore
La verità su Jane Gimmy
Per amore di maggio Jimbo
2001 Chi è Cletis Tout? Markum Zenzero
2005 Le relazioni pericolose Se stesso
2006 Il ballo di fine anno Zombie: Il film Dalila Rigorosa
2007 Starbooty Starbooty/Cupcake
2008 Un altro sequel gay: Gay impazzito Tyrell Tyrelle
2016 Uragano Bianca[71] Uomo del tempo
2018 Mostra cani Persefone (voce)
2019 Trixie Mattel: parti mobili Se stessa

Cortometraggi

Anno Titolo Ruolo
1983 Il terrore del ragazzo blu
Cosa selvaggia
Terrore II
1984 Terrore 3D
1986 Mogano II
Puttana psicopatica
Pornostar americana
1987 Guardone
Signora della polizia
1989 Cupcake
Spacciatori di vampiri
Bellezza
1997 Shantay Shantay
1999 Rick e Steve: la coppia gay più felice del mondo Darylcom
2004 Skin Walker
2006 Il ballo degli zombi Dalila Rigorosa
2008 Come siamo passati

Video musicali

Anno Titolo Ruolo Artista
2019 "Devi calmarti" Se stesso Taylor Swift

Premi e nomination

Anno Premio Categoria Lavoro Risultato
1993 MTV Video Music Awards 1993 Miglior video di danza "Top Model (Fai meglio a lavorare)" Nominato
1999 Premi GLAAD Media Premio GLAAD Vito Russo RuPaul Vinto
2010 21° GLAAD Media Awards Programma di realtà eccezionale La gara di resistenza di RuPaul Vinto
NewNowNext Premi Migliore Nuova Indulgenza La corsa di resistenza di RuPaul Vinto
2012 Premi musicali indipendenti Miglior canzone: utilizzata in film, TV, giochi o contenuti multimediali "Glamazon" Nominato
Miglior Canzone – Azione Sociale "Accedi il tuo ribelle" Nominato
Premio televisivo della critica Miglior presentatore di reality show La corsa di resistenza di RuPaul Nominato
Premi per il meglio del 2012 di TVcom Miglior giudice/conduttore di un reality show La corsa di resistenza di RuPaul Vinto
2013 Premio televisivo della critica Miglior presentatore di reality show La corsa di resistenza di RuPaul Nominato
Intrattenimento settimanale Giudice della TV di Reality Best Dressed La corsa di resistenza di RuPaul Vinto
TV.Premi per il meglio del 2013 di com Miglior giudice/conduttore di un reality show La corsa di resistenza di RuPaul Vinto
2015 Premi musicali indipendenti Miglior album – Dance/Elettronica Nato nudo Nominato
Miglior Canzone – Dance/Elettronica Femminuccia che cammina Nominato
Miglior canzone – Acustica Posso ottenere un Amen (con Martha Walsh) Nominato
2016 Primetime Emmy Awards Ospite eccezionale per un programma di realtà o competizione di realtà La corsa di resistenza di RuPaul Vinto
2017 Primetime Emmy Awards Vinto
Eccezionale programma di realtà non strutturata La corsa di resistenza di RuPaul: non nascosta Nominato
Programma di competizione di realtà eccezionale La corsa di resistenza di RuPaul Nominato
2018 Walk Of Fame di Hollywood Televisione RuPaul Vinto
Primetime Emmy Awards Ospite eccezionale per un programma di realtà o competizione di realtà La corsa di resistenza di RuPaul Vinto
Eccezionale programma di realtà non strutturata La corsa di resistenza di RuPaul: non nascosta Nominato
Programma di competizione di realtà eccezionale La corsa di resistenza di RuPaul Vinto
2019 Primetime Emmy Awards Ospite eccezionale per un programma di realtà o competizione di realtà La corsa di resistenza di RuPaul Vinto
Eccezionale programma di realtà non strutturata La corsa di resistenza di RuPaul: non nascosta Nominato
Programma di competizione di realtà eccezionale La corsa di resistenza di RuPaul Vinto

Bibliografia

Vedi anche

Riferimenti

  1. ^ Salta a:a b "RuPaul: I 100 del mondo Persone più influenti". Tempo.
  2. ^ Klein, Jessica (24 settembre 2019).  "Mentre 'RuPaul's Drag Race' si espande nel Regno Unito, DragCon fa luce sul suo successo mainstream". Fortune (magazine). Estratto 18 novembre 2019.
  3. ^ Salta a:a b c RuPaul (1995). Lettin' It All Hang Out: An Autobiography Hyperion Books. ISBN 978-0-7868-6156-9.
  4. ^ Gianoulis, Tina (16 agosto 2005).  "RuPaul (RuPaul Andre Charles)" (PDF). GLBTQ: un'enciclopedia di gay, lesbiche, bisessuali, transgender e Cultura queer. GLBTQ, Inc. Archiviato (PDF) dall'originale il 12 gennaio 2017. Estratto 24 marzo 2009.
  5. ^ The Bonnie Hunt Show 12 marzo 2010
  6. ^ Pastore, Julianne Escobedo (1 aprile 2013). "RuPaul Runs The World". Spin. Archiviati  dall'originale il 14 febbraio 2017. Estratto 10 marzo 2017.
  7. ^ "Registrazioni video dell'American Music Show (programma televisivo), 1981–2005". findingaids.library.emory.edu. 17 maggio 2013. Estratto 11 dicembre 2018.
  8. ^ Francese, Ellen Dennis (2005). "Rupaul 1960–". Encyclopedia.com (Thomson Gale). Archiviato dall'originale il 23 gennaio 2013. Estratto 24 aprile 2012. Aggiuntivo Archivio WebCitation il 10 marzo 2017.
  9. ^ Warren, Robert Burke. "Southern Belles, Latchkey Crossdresser per bambini e negozi dell'usato". BitterSoutherner.com. Archiviato dall'originale il 23 giugno 2016. Estratto 6 dicembre 2013.
  10. ^ Nelson, Sullivan. "Vai alla zona rossa" . RuPaul, Lahoma e Larry Tee sono andati alla Red Zone per esibirsi in discoteca La Palace de Beaute. Questo video include favolosi balli di backup di RuPaul e Lahoma.
  11. ^ Kot, Greg (1 settembre 1995).  "Che fatica". Chicago Tribune. Archiviato da l'originale il 24 aprile 2016. Estratto 12 marzo 2013.
  12. ^ Salta a:a b RuPaul a Shankbone, David.  Intervista a RuPaul, Wikinews, 6 ottobre 2007.
  13. ^ "Dance/Electronic Albums : Oct 16, 2004 | Billboard Chart Archive". Billboard.com. Estratto 3 dicembre, 2013.
  14. ^ "Project Runway Stagione 5 Good Queen Fun | Sito ufficiale di Bravo TV". Bravotv.com. Estratto 3 dicembre 2013.
  15. ^ "Diva Party : Paula's Party" Rete alimentare. Archiviato da l'originale il 7 dicembre 2013. Estratto 3 dicembre, 2013.
  16. ^ Drag Race di RuPaul , recuperato 29-04-2019
  17. ^ "RuPaul pubblica l'album Drag Race". NuovoOraAvanti. Archiviato da l'originale il 23-07-2010. Recuperato 30 marzo 2010.
  18. ^ "Trucco e fragranza in edizione limitata "Glamazon" di RuPaul sono ora disponibili!". Mondo delle Meraviglie. 12 novembre 2013. Estratto 3 dicembre, 2013.
  19. ^ "Trucco minerale Colorevolution — Ru Paul". Coloreevolution.com. Archiviato da l'originale il 21 novembre 2013. Estratto 3 dicembre, 2013.
  20. ^ Schulman, Michael (21 febbraio 2014).  "In Drag, si scopre che ci sono secondi atti". The New York Times. Estratto 22 febbraio 2014.
  21. ^ Salta a:a b "RuPaul — Storico grafico" . Tabellone per le affissioni.
  22. ^ Elizabeth Wagmeister (21-01-2016).  "Logo dà il via a due nuove serie, tra cui il RuPaul Game Show, dopo una crescita anno su anno". Variety.
  23. ^ Dan Avery. "Rupaul annuncia il nuovo album, " Butch Queen", "In uscita il 7 marzo!". NewNowNext.
  24. ^ "Leggi U Wrote U (Ellis Miah Mix) [feat. Il cast di RuPaul's Drag Race All Stars, Stagione 2] - Singolo di RuPaul". itunes.apple.com.
  25. ^ McIntyre, Hugh. "RuPaul parla di reinventare il suo Indietro Catalogo per un nuovo pubblico".
  26. ^ "RuPaul Reclaims Core 'American' Values ​​With Political New Album" . 22 marzo 2017.
  27. ^ Petski, Denise (27 marzo 2017).  "'RuPaul's Drag Race' attira quasi 1 milione di spettatori al debutto in VH1".
  28. ^ "È ora, bambini! Casting per "RuPaul's Drag Race" Stagione 10 HAS INIZIATO!". 27 marzo 2017.
  29. ^ Francia, Lisa Respers (23 giugno 2017). "Svelata la classe Hollywood Walk of Fame del 2018". CNN. Estratto 21 febbraio 2018.
  30. ^ "RuPaul è la prima Drag Queen a ottenere una stella sulla Hollywood Walk of Fama"
  31. ^ "Ho Ho Ho: RuPaul sta pubblicando un nuovo album di Natale" . 29-08-2018.
  32. ^ Rudolph, Christopher (2 aprile 2019).  "RuPaul ottiene la sua Oprah nella prima clip del suo nuovo talk show diurno". NewNowNext. Estratto 3 aprile 2019.
  33. ^ Yoo, Noè (17 giugno 2019).  "Taylor Swift festeggia con Katy Perry, RuPaul e altri nel nuovo video "Devi calmarti": guarda". Pitchfork . Estratto 17 giugno 2019.
  34. ^ "Come RuPaul è diventato un'icona leader nella comunità gay".  Mic.com. 29 maggio 2013.
  35. ^ "RuPaul sul passaggio alla televisione tradizionale e la natura "politica" della cultura del trascinamento ".
  36. ^ Dazed (25 ottobre 2016). "Perché RuPaul era un'icona culturale molto prima di Drag Race".
  37. ^ Houlihan, Ryan. "Come 'RuPaul's Drag Race ' Ha condotto una rivoluzione culturale gay e ha cambiato la mia vita".
  38. ^ Jung, E. Alex. "Elettori eterosessuali Finalmente Scopri RuPaul's Drag Race".
  39. ^ Klein, Jessica (24 settembre 2019).  "Mentre 'RuPaul's Drag Race' si espande nel Regno Unito, DragCon fa luce sul suo successo mainstream". Fortune (magazine). Estratto 18 novembre 2019.
  40. ^ "Come i commenti di RuPaul sulle donne trans hanno portato a una rivolta di Drag Race e a scuse rare". Vox. Estratto 3 settembre 2018. Per capire perché RuPaul è sempre stato restio a lasciar andare ciò che trova essere battute innocue, devi capire che ha costruito la sua carriera sul principio che nessuno dovrebbe prendere se stesso o il genere in modo particolarmente serio. In effetti, come ha detto a Vulture, la sua visione del drag è che ha lo scopo di "ricordare alla cultura di non prendersi sul serio". Quando gli viene chiesto del rapporto della comunità trans con il drag, ha detto, si annoia semplicemente perché "noi prendiamo in giro l'identità. Loro prendono l'identità molto sul serio".
  41. ^ Rudolph, Christopher (31 marzo 2017).  L'ex concorrente di "Drag Race" Gia Gunn esce come trans". LOGO News. Estratto 3 settembre 2018.
  42. ^ Salandra, Adam (29 aprile 2017).  "11 volte "RuPaul's Drag Race" ha celebrato la comunità trans". LOGO News. Estratto 3 settembre 2018.
  43. ^ Morgan, Joe (6 marzo 2018) "Era La regina trans Peppermint ha detto di vestirsi "da uomo" in Drag Race?". Gay Star News. Estratto 3 settembre 2018.
  44. ^ Voss, Brandon (21 agosto 2017).  "Adore Delano parla del nuovo album punk 'Whatever', the '27 Club' & Being Nonbinary: 'Il genere non è una cosa reale'".  Billboard . Recuperato 24 gennaio2019.
  45. ^ Rodriguez, Mathew (14 gennaio 2019).  "Valentina si identifica come non binaria:" I'm My Own Gender"". Out.com. Estratto 24 gennaio 2019.
  46. ^ Velour, Sasha (10 febbraio 2017).  "Grazie mille per averlo chiesto a @glassarmy! Per il mio io Velour - sempre lei (senza trascinare è ancora meno binario lol...qualsiasi andrà bene) #genderqueer".  @sasha_velour. Estratto 19 marzo2018.[fonte non primaria necessaria][fonte non primaria necessaria]
  47. ^ Campbell, Nigel (27 maggio 2014).  "Carmen Carrera si scontra con RuPaul in 'Tranny' Polemica". Istinto. Estratto 3 settembre 2018.
  48. ^ Nichols, JamesMichael (23 maggio 2014).  "RuPaul risponde alla controversia sulla parola 'Tranny'". Huffington Post. Estratto 3 settembre 2018.
  49. ^ D'Angelo, Rafi (19 marzo 2014). "RuPaul's Drag Race attraversa il traguardo con "Femmina o Trans"". Slate. Estratto 3 settembre 2018.
  50. ^ Nichols, JamesMichael (1 aprile 2014).  "I produttori di 'RuPaul's Drag Race' rispondono alle affermazioni di transfobia". Huffington Post. Estratto 3 settembre 2018.
  51. ^ Peeples, Jason (23 marzo 2014).  "RuPaul risponde ulteriormente alle accuse di transfobia: "Sono stato un 'trans' da 32 anni"". The Advocate. Estratto 3 settembre 2018.
  52. ^ D'Addario, Daniel (27 maggio 2014). "La tirata aggressiva di RuPaul in difesa del termine "tranny"". Salon. Estratto 3 settembre 2018.
  53. ^ Aitkenhead, Decca (3 marzo 2018).  "RuPaul: 'Il trascinamento è un grosso cazzo per la cultura dominata dagli uomini'". The Guardian. Estratto 3 settembre 2018.
  54. ^ Reynolds, Daniel (10 marzo 2018) " Il significato delle scuse di RuPaul: cosa è cambiato dal 2014 al 2018?". Estratto 3 settembre 2018.
  55. ^ Duffy, Nick (5 marzo 2018). " RuPaul confronta le drag queen transgender con i trucchi antidroga delle Olimpiadi, raddoppia su Drag Race 'ban'". PinkNews. Estratto 3 settembre 2018.
  56. ^ Towle, Andy (6 marzo 2018).  "RuPaul twitta 'Rimpianto' per 'Ho fatto male' alla comunità trans per osservazioni sull'idoneità a 'Drag Race'". Towleroad Gay News. Estratto 3 settembre 2018.
  57. ^ "RuPaul rivela di aver sposato il fidanzato a gennaio". Notizie della BBC. 16 marzo 2017.
  58. ^ "Georges LeBar". www.georgeslebar.com.
  59. ^ HuffPost PROPRIO (12 novembre 2013). " Il partner di RuPaul da 19 anni è un allevatore del Wyoming". The Huffington Post. Estratto 3 settembre 2016. RuPaul dice di essere stato con questo partner, Georges, per 19 anni. Georges è un allevatore con un ranch di 50 acri nel Wyoming e nel South Dakota.
  60. ^ ""Non rovinare tutto ": RuPaul presenta un appello prima del voto presidenziale degli Stati Uniti". PinkNews. 7 novembre 2016.
  61. ^ "RuPaul "si sente come la morte" per l'elezione di Donald Trump".  Notizie rosa. 15 dicembre 2016.
  62. ^ "'RuPaul's Drag Race' lascia la TV più grande Rete gay – E adesso?". Huffington Post. 23 marzo 2017.
  63. ^ Peeples, Jase. "Ascolta: RuPaul debutta ufficiale Podcast "Qual è la maglietta?'". Advocate.com.
  64. ^ RuPaul: qual è la maglietta? Con Michelle Visage sito web.
  65. ^ Perkins, Dennis (19 marzo 2018).  "John Oliver dirotta il libro del coniglietto dell'omofobo Mike Pence con uno migliore in A Day In The Life Of Marlon Bundo". AV Club. Estratto 19 marzo 2018.
  66. ^ Lecaro, Lina (3 maggio 2018). " Il DragCon di RuPaul torna a Wow L.A." L.A. Settimanale. Estratto 3 settembre 2018.
  67. ^ Hobro, Marie E. (22 maggio 2018). "RuPaul's DragCon LA ritorna per il suo quarto anno". Los Angeles Times. Estratto 3 settembre 2018.
  68. ^ "RuPaul apparirà nell'episodio di 'The Face' di mercoledì prossimo " DragOfficial.com. 2 aprile 2014. Estratto 6 aprile 2014.
  69. ^ Pedersen, Erik (14 febbraio 2018). " 'Grace e Frankie' rinnovati per la quinta stagione su Netflix; RuPaul sarà la guest star".
  70. ^ Andreeva, Nellie (11 maggio 2018).  "La serie comica di RuPaul 'AJ And The Queen' è ambientata su Netflix da Michael Patrick King". Scadenza.
  71. ^ LeRoy, Jason (12 settembre 2015).  "Peaches & Bianca: The Ultimate Old Lady Drag Smackdown". Caricatore sinistro. Estratto 17 settembre 2015.
  72. ^ McCabe, Vinton Rafe (23 ottobre 2018). "GuRu". New York Journal of Books. Estratto 12 dicembre 2018.

Link esterni

.

Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →

Italiano
Language
Italiano
  • English
  • Deutsch
  • Español
  • français
  • Italiano
  • Nederlands
  • русский
Currency