> scienze sociali >> Sarria, José". glbtq. 1923-12-12. Archiviato da l'originale il 03-12-2013. Recuperato 01-03-2014. ^ Dott. Susan Corso (15 aprile 2009). Drag Queen Theology. Recuperato: 1 aprile 2018. ^ Billboard Brasile. "Incontra Pabllo Vittar: la Drag Queen brasiliana preferita del maggiore Lazer" Billboard. Estratto 30 giugno 2018. ^ "Capire il trascinamento". transequality.org. Centro nazionale per l'uguaglianza transgender. 28-04-2017. Recuperato 13-03-2018. ^ RuPaul (giugno 1995), Lettin' It All Hang Out: An Autobiography, Hyperion Books, p. 139 ^ Ford, Zack. "Lo scontro tranquillo tra donne transgender e drag queens." ThinkProgress, 25 giugno 2014. Web. 9 settembre 2017. ^ Spargo, Chris (15-01-2012). "NOVITÀ: Conroversy 'Tranny' di RuPaul". NuovoOraAvanti. Recuperato 06-10-2013. ^ Musto, Michael (12-11-2010). ""Tranny" è così cattivo?". Blogs.villagevoice.com. Archiviato da l'originale il 04-10-2013. Recuperato 06-10-2013. ^ "La 'Tranny' è offensiva?". Il Progetto Bilerico. 09-09-2008. Recuperato 06-10-2013. ^ Knauf, Ana Sofia. "Persona di interesse: Arson Nicki". Lo Straniero. Tim Keck. Recuperato 1 luglio 2018. ^ Lam, Teresa. "Conoscenza non Binary Drag Artist Rose Butch". Hypebae. Recuperato 1 luglio 2018. ^ Underwood, Lisa (2013). La Drag Queen Antologia. doi:10.4324/9780203057094. ISBN 9780203057094. ^ "Britannica Academic". accademico.eb.com. Recuperato 05-12-2018. ^ Barnett, Joshua Trey; Johnson, Corey W. (novembre 2013). "Siamo tutti reali". Journal of Leisure Research. 45 (5): 677–694 . doi:10.18666/jlr-2013-v45-i5-4369. ISSN 0022 -2216. ^ Salta a:a b c d  e Moore, F. Michael. Trascina!: Maschile e imitatori femminili su palcoscenico, schermo e televisione: una storia mondiale illustrata. Jefferson, NC: McFarland & Company, 1994. ^ Salta a:a b c d  Baker, Roger Drag: una storia di rappresentazione femminile nelle arti dello spettacolo. NYU Press, 1994. ^ Salta a:a b c d  e f  g h  Boyd, Nan Alamilla (2003), Aperta Città, University of California Press, ISBN 9780520938748 ^ Salta a:a b c d  Bean, Annemarie (2001), Impersonificazione femminile nel menestrello americano del diciannovesimo secolo dalla faccia nera, Università di New York ^ "I tempi di trascinamento." Trascina , 1980. Archivi della sessualità. ^ "Finocchio's 1961 Revue of LaMonte's Best". I tempi. San Mateo, California. 3 febbraio 1961. p. 23. Estratto 11 maggio 2017. ^ Moffitt, Evan (31 maggio 2015). " 10 anni prima di Stonewall, ci fu la rivolta dei Cooper's Donuts". Fuori rivista. Qui Media Inc. Estratto 30 giugno 2017. ^ Salta a:a b Boyd, Nan Alamilla (2004). "San Francisco" nell' Enciclopedia della storia di lesbiche, gay, bisessuali e transgender in America, ed. Marc Stein. vol. 3. I figli di Charles Scribner. pagine 71–78. ^ Witt, Lynn, Sherry Thomas e Eric Marcus (a cura di) (1995). In tutte le direzioni: The Almanac of Gay and Lesbian America, pag. 210. New York, Warner Books. ISBN 0-446-67237-8. ^ Servizio del Parco Nazionale (2008). "Diversità della forza lavoro : The Stonewall Inn, National Historic Landmark National Register Number: 99000562". Dipartimento dell'Interno degli Stati Uniti. Estratto 21 gennaio 2013. ^ "Il discorso inaugurale di Obama fa riferimento alle rivolte per i diritti dei gay di Stonewall". North Jersey Media Group Inc. 21 gennaio 2013 Archiviato da l'originale il 23 luglio 2013. Estratto 21 gennaio 2013. ^ Lamarche, Una (19 maggio 2017). "Drag Queen Story Hour mette l'arcobaleno in lettura" The New York Times. Estratto 22 giugno 2017. ^ "Informazioni sull'ora della storia di Drag Queen". Drag Queen Story Hour -- drag queen che leggono storie ai bambini nelle biblioteche, nelle scuole e nelle librerie. Trascina Queen Story Hour. Recuperato 22 giugno2017. ^ Kuga, Mitchell (15-11-2018). "Alcune biblioteche stanno affrontando un contraccolpo contro i programmi LGBT e mantengono la loro posizione". BuzzFeed News. Recuperato 21-06-2019. ^ "Drag Queen Storytime tenuto presso la Biblioteca di Fall River nonostante le proteste".  WBZ – CBS Boston. 01-06-2019. Recuperato 21-06-2019. ^ https://www.thebetterindia.com/81870/alex-mathew-drag-queen -india-bengaluru-lgbt-rights/ ^ https://www.hindustantimes.com/bollywood/drag-is-part-of -la-nostra-cultura-di-confutare-è-confutare-la-storia-sushant-divgikar/story-9Gfu2P2GjRidL3yettnnGJ.html ^ https://elle.in/article/drag-queens/ ^ https://homegrown.co.in/article/801643/the-phenomenal-transformations -del-trucco-artista-zeeshan-ali ^ https://telanganatoday.com/its-time-for-drag-shows-to -inizio ^ Rupp, Leila J.; Taylor, Verta A. (15-05-2003). Trascina le regine all'801 Cabaret. Stampa dell'Università di Chicago. p. 168. ISBN 9780226731582. ^ "The Rainbow History Project: Drag in DC". Progetto Storia Arcobaleno. 2000–2007. Archiviato da l'originale il 14-06-2014. Recuperato 20-10-2007. ^ "Dude to Diva: come diventare una Drag Queen | The Chronicle". Dukechronicle.com. Archiviato da l'originale il 07-03-2014. Recuperato 01-03-2014. ^ O'Brien, Jennifer (30 gennaio 2018). "La psicologia del trascinamento". La psicologia oggi. Estratto 7 agosto 2018. ^ Jackson, Angie (20 maggio 2015).  "Per alcuni uomini del West Michigan, esibirsi in drag è tutta una questione di autoespressione". Estratto 7 agosto 2018. ^ Re, Marco. "Una vita lavorativa: la drag queen | Soldi". Il guardiano. Recuperato 01-03-2014. ^ "Tom Bartolomei: 10 miti sulle drag queen". Huffingtonpost.com.01-04-2013 Estratto 01-03-2014. ^ Sarid, Eden (2014). "Fare" t Be a Drag, Just Be a Queen – Come le Drag Queen proteggono la loro proprietà intellettuale senza legge". Revisione legale della Florida International University. 10 (1). Recuperato 8 aprile 2016. ^ "Sito web ufficiale della decadenza meridionale". Southerndecadence.net. 03-09-2013. Recuperato 01-03-2014. ^ Ebert, Roger. "Wigstock: il film Recensione (1995) | Roger Ebert". www.rogerebert.com. Estratto 13 ottobre 2018. ^ "Uragano Bianca (2016)". ^ "Boy George: "Non sono una Dragqueen!" Su YouTube" . YouTube.com. 27-12-2007. Recuperato 01-03-2014. ^ Biografia di Rupaul Drag Queen Diaries ^ Notizie, ABC. "Video: cosa vorresti Da fare: i genitori disapprovano l'aspetto del loro figlio drag queen mentre sono fuori a mangiare". ABC News. ^ "Trascina le regine molestate: cosa faresti?". Notizie ABC. 6 luglio 2011. ^ "Courtney Act è stato incoronato vincitore di Celebrity Big Brother". Spia digitale. 2018-02-02. Recuperato 14-08-2018. ^ Salta a:a b "Fatti su Ada Vox da "American Idol" che devi conoscere". Goodhousekeeping.com. 25-04-2018. Recuperato 01-06-2018. ^ "'La star di Drag Race' Laganja Estranja si esibisce Sickening si sposta su 'Così pensi di poter ballare'". billboard.com. 04-06-2018. Recuperato 08-06-2018. ^ Scrivania, notiziari TV. "Trascina la superstar Alyssa Edwards protagonista della serie Docu DANCING QUEEN su Netflix". BroadwayWorld.com. Recuperato 08-01-2019. ^ Schacht, Steven P. (2004). "Sfoglia diari per argomento". Journal of Homosexuality. 46 (3–4): 225– 240. doi:10.1300/J082v46n03_14. PMID 15132493. ^ Salta a:a b c d  e Wong, Curtis M (21 maggio 2019). "Nina West di 'RuPaul's Drag Race' vuole che i bambini si sentano 'amati e visti' con il nuovo video". HuffPost. Recuperato 09-09-2019. ^ Salta a:a b Wong, Curtis M. (19 marzo 2019). "Drag Queen esegue 'Baby Shark' su richiesta di un bambino di 2 anni, ed è delizioso". HuffPost. Recuperato 09-09-2019. ^ Casey, John (17 settembre 2019).  "Esporre i bambini al trascinamento non è un abuso". The Advocate. Estratto 19 settembre 2019. ^ Hines, Alice (7 settembre 2019).  "Sashaying la loro strada attraverso la giovinezza". The New York Times. Estratto 9 settembre 2019. ^ Sarid, Eden (2014). "Don ' t Be a Drag, Just Be a Queen: come le Drag Queen proteggono la loro proprietà intellettuale senza legge". Revisione legale della Florida International University. 10 (1): 142. ^ "RuPaul's Drag Race". Accademia televisiva. Recuperato 28-09-2016. ^ Tabellone per le affissioni. "' Vittoria agli Emmy di RuPaul's Drag Race: guarda le migliori reazioni". Billboard. Recuperato 19-09-2018. ^ "Nominati/Vincitori | Accademia televisiva". Emmys.com. Recuperato 19-09-2018. ^ "Nominati/Vincitori | Accademia televisiva". Emmys.com. Recuperato 19-09-2018. ^ Francia, Lisa Respers (23 giugno 2017).  "Svelata la classe Hollywood Walk of Fame del 2018". CNN. Estratto 21 febbraio 2018. ^ "RuPaul è la prima Drag Queen a ottenere una stella sulla Hollywood Walk of Fama". Ulteriori letture Horowitz, Katie R. (inverno 2013). "The Trouble with "Queerness": Drag and the Making of Two Cultures". Segnali. 38 (2): 303–326. doi:10.1086/667199. JSTOR 10.1086/667199. - 10.1086/667199 Link esterni Wikimedia Commons ha contenuti multimediali relativi a Drag queen Cerca sosia femminile in Wikizionario, il dizionario gratuito. Cerca drag queen in Wikizionario, il dizionario gratuito. Drag Artist Discography (informazioni e discografia con riferimenti storici e foto) di drag artist e imitatori femminili Lo specchio rosa – un film sulle drag queen indiane Da Wikipedia, l'enciclopedia libera © Copyright  Wikipédia - Vedi articolo est sous CC BY-SA 3.0 ."> > scienze sociali >> Sarria, José". glbtq. 1923-12-12. Archiviato da l'originale il 03-12-2013. Recuperato 01-03-2014. ^ Dott. Susan Corso (15 aprile 2009). Drag Queen Theology. Recuperato: 1 aprile 2018. ^ Billboard Brasile. "Incontra Pabllo Vittar: la Drag Queen brasiliana preferita del maggiore Lazer" Billboard. Estratto 30 giugno 2018. ^ "Capire il trascinamento". transequality.org. Centro nazionale per l'uguaglianza transgender. 28-04-2017. Recuperato 13-03-2018. ^ RuPaul (giugno 1995), Lettin' It All Hang Out: An Autobiography, Hyperion Books, p. 139 ^ Ford, Zack. "Lo scontro tranquillo tra donne transgender e drag queens." ThinkProgress, 25 giugno 2014. Web. 9 settembre 2017. ^ Spargo, Chris (15-01-2012). "NOVITÀ: Conroversy 'Tranny' di RuPaul". NuovoOraAvanti. Recuperato 06-10-2013. ^ Musto, Michael (12-11-2010). ""Tranny" è così cattivo?". Blogs.villagevoice.com. Archiviato da l'originale il 04-10-2013. Recuperato 06-10-2013. ^ "La 'Tranny' è offensiva?". Il Progetto Bilerico. 09-09-2008. Recuperato 06-10-2013. ^ Knauf, Ana Sofia. "Persona di interesse: Arson Nicki". Lo Straniero. Tim Keck. Recuperato 1 luglio 2018. ^ Lam, Teresa. "Conoscenza non Binary Drag Artist Rose Butch". Hypebae. Recuperato 1 luglio 2018. ^ Underwood, Lisa (2013). La Drag Queen Antologia. doi:10.4324/9780203057094. ISBN 9780203057094. ^ "Britannica Academic". accademico.eb.com. Recuperato 05-12-2018. ^ Barnett, Joshua Trey; Johnson, Corey W. (novembre 2013). "Siamo tutti reali". Journal of Leisure Research. 45 (5): 677–694 . doi:10.18666/jlr-2013-v45-i5-4369. ISSN 0022 -2216. ^ Salta a:a b c d  e Moore, F. Michael. Trascina!: Maschile e imitatori femminili su palcoscenico, schermo e televisione: una storia mondiale illustrata. Jefferson, NC: McFarland & Company, 1994. ^ Salta a:a b c d  Baker, Roger Drag: una storia di rappresentazione femminile nelle arti dello spettacolo. NYU Press, 1994. ^ Salta a:a b c d  e f  g h  Boyd, Nan Alamilla (2003), Aperta Città, University of California Press, ISBN 9780520938748 ^ Salta a:a b c d  Bean, Annemarie (2001), Impersonificazione femminile nel menestrello americano del diciannovesimo secolo dalla faccia nera, Università di New York ^ "I tempi di trascinamento." Trascina , 1980. Archivi della sessualità. ^ "Finocchio's 1961 Revue of LaMonte's Best". I tempi. San Mateo, California. 3 febbraio 1961. p. 23. Estratto 11 maggio 2017. ^ Moffitt, Evan (31 maggio 2015). " 10 anni prima di Stonewall, ci fu la rivolta dei Cooper's Donuts". Fuori rivista. Qui Media Inc. Estratto 30 giugno 2017. ^ Salta a:a b Boyd, Nan Alamilla (2004). "San Francisco" nell' Enciclopedia della storia di lesbiche, gay, bisessuali e transgender in America, ed. Marc Stein. vol. 3. I figli di Charles Scribner. pagine 71–78. ^ Witt, Lynn, Sherry Thomas e Eric Marcus (a cura di) (1995). In tutte le direzioni: The Almanac of Gay and Lesbian America, pag. 210. New York, Warner Books. ISBN 0-446-67237-8. ^ Servizio del Parco Nazionale (2008). "Diversità della forza lavoro : The Stonewall Inn, National Historic Landmark National Register Number: 99000562". Dipartimento dell'Interno degli Stati Uniti. Estratto 21 gennaio 2013. ^ "Il discorso inaugurale di Obama fa riferimento alle rivolte per i diritti dei gay di Stonewall". North Jersey Media Group Inc. 21 gennaio 2013 Archiviato da l'originale il 23 luglio 2013. Estratto 21 gennaio 2013. ^ Lamarche, Una (19 maggio 2017). "Drag Queen Story Hour mette l'arcobaleno in lettura" The New York Times. Estratto 22 giugno 2017. ^ "Informazioni sull'ora della storia di Drag Queen". Drag Queen Story Hour -- drag queen che leggono storie ai bambini nelle biblioteche, nelle scuole e nelle librerie. Trascina Queen Story Hour. Recuperato 22 giugno2017. ^ Kuga, Mitchell (15-11-2018). "Alcune biblioteche stanno affrontando un contraccolpo contro i programmi LGBT e mantengono la loro posizione". BuzzFeed News. Recuperato 21-06-2019. ^ "Drag Queen Storytime tenuto presso la Biblioteca di Fall River nonostante le proteste".  WBZ – CBS Boston. 01-06-2019. Recuperato 21-06-2019. ^ https://www.thebetterindia.com/81870/alex-mathew-drag-queen -india-bengaluru-lgbt-rights/ ^ https://www.hindustantimes.com/bollywood/drag-is-part-of -la-nostra-cultura-di-confutare-è-confutare-la-storia-sushant-divgikar/story-9Gfu2P2GjRidL3yettnnGJ.html ^ https://elle.in/article/drag-queens/ ^ https://homegrown.co.in/article/801643/the-phenomenal-transformations -del-trucco-artista-zeeshan-ali ^ https://telanganatoday.com/its-time-for-drag-shows-to -inizio ^ Rupp, Leila J.; Taylor, Verta A. (15-05-2003). Trascina le regine all'801 Cabaret. Stampa dell'Università di Chicago. p. 168. ISBN 9780226731582. ^ "The Rainbow History Project: Drag in DC". Progetto Storia Arcobaleno. 2000–2007. Archiviato da l'originale il 14-06-2014. Recuperato 20-10-2007. ^ "Dude to Diva: come diventare una Drag Queen | The Chronicle". Dukechronicle.com. Archiviato da l'originale il 07-03-2014. Recuperato 01-03-2014. ^ O'Brien, Jennifer (30 gennaio 2018). "La psicologia del trascinamento". La psicologia oggi. Estratto 7 agosto 2018. ^ Jackson, Angie (20 maggio 2015).  "Per alcuni uomini del West Michigan, esibirsi in drag è tutta una questione di autoespressione". Estratto 7 agosto 2018. ^ Re, Marco. "Una vita lavorativa: la drag queen | Soldi". Il guardiano. Recuperato 01-03-2014. ^ "Tom Bartolomei: 10 miti sulle drag queen". Huffingtonpost.com.01-04-2013 Estratto 01-03-2014. ^ Sarid, Eden (2014). "Fare" t Be a Drag, Just Be a Queen – Come le Drag Queen proteggono la loro proprietà intellettuale senza legge". Revisione legale della Florida International University. 10 (1). Recuperato 8 aprile 2016. ^ "Sito web ufficiale della decadenza meridionale". Southerndecadence.net. 03-09-2013. Recuperato 01-03-2014. ^ Ebert, Roger. "Wigstock: il film Recensione (1995) | Roger Ebert". www.rogerebert.com. Estratto 13 ottobre 2018. ^ "Uragano Bianca (2016)". ^ "Boy George: "Non sono una Dragqueen!" Su YouTube" . YouTube.com. 27-12-2007. Recuperato 01-03-2014. ^ Biografia di Rupaul Drag Queen Diaries ^ Notizie, ABC. "Video: cosa vorresti Da fare: i genitori disapprovano l'aspetto del loro figlio drag queen mentre sono fuori a mangiare". ABC News. ^ "Trascina le regine molestate: cosa faresti?". Notizie ABC. 6 luglio 2011. ^ "Courtney Act è stato incoronato vincitore di Celebrity Big Brother". Spia digitale. 2018-02-02. Recuperato 14-08-2018. ^ Salta a:a b "Fatti su Ada Vox da "American Idol" che devi conoscere". Goodhousekeeping.com. 25-04-2018. Recuperato 01-06-2018. ^ "'La star di Drag Race' Laganja Estranja si esibisce Sickening si sposta su 'Così pensi di poter ballare'". billboard.com. 04-06-2018. Recuperato 08-06-2018. ^ Scrivania, notiziari TV. "Trascina la superstar Alyssa Edwards protagonista della serie Docu DANCING QUEEN su Netflix". BroadwayWorld.com. Recuperato 08-01-2019. ^ Schacht, Steven P. (2004). "Sfoglia diari per argomento". Journal of Homosexuality. 46 (3–4): 225– 240. doi:10.1300/J082v46n03_14. PMID 15132493. ^ Salta a:a b c d  e Wong, Curtis M (21 maggio 2019). "Nina West di 'RuPaul's Drag Race' vuole che i bambini si sentano 'amati e visti' con il nuovo video". HuffPost. Recuperato 09-09-2019. ^ Salta a:a b Wong, Curtis M. (19 marzo 2019). "Drag Queen esegue 'Baby Shark' su richiesta di un bambino di 2 anni, ed è delizioso". HuffPost. Recuperato 09-09-2019. ^ Casey, John (17 settembre 2019).  "Esporre i bambini al trascinamento non è un abuso". The Advocate. Estratto 19 settembre 2019. ^ Hines, Alice (7 settembre 2019).  "Sashaying la loro strada attraverso la giovinezza". The New York Times. Estratto 9 settembre 2019. ^ Sarid, Eden (2014). "Don ' t Be a Drag, Just Be a Queen: come le Drag Queen proteggono la loro proprietà intellettuale senza legge". Revisione legale della Florida International University. 10 (1): 142. ^ "RuPaul's Drag Race". Accademia televisiva. Recuperato 28-09-2016. ^ Tabellone per le affissioni. "' Vittoria agli Emmy di RuPaul's Drag Race: guarda le migliori reazioni". Billboard. Recuperato 19-09-2018. ^ "Nominati/Vincitori | Accademia televisiva". Emmys.com. Recuperato 19-09-2018. ^ "Nominati/Vincitori | Accademia televisiva". Emmys.com. Recuperato 19-09-2018. ^ Francia, Lisa Respers (23 giugno 2017).  "Svelata la classe Hollywood Walk of Fame del 2018". CNN. Estratto 21 febbraio 2018. ^ "RuPaul è la prima Drag Queen a ottenere una stella sulla Hollywood Walk of Fama". Ulteriori letture Horowitz, Katie R. (inverno 2013). "The Trouble with "Queerness": Drag and the Making of Two Cultures". Segnali. 38 (2): 303–326. doi:10.1086/667199. JSTOR 10.1086/667199. - 10.1086/667199 Link esterni Wikimedia Commons ha contenuti multimediali relativi a Drag queen Cerca sosia femminile in Wikizionario, il dizionario gratuito. Cerca drag queen in Wikizionario, il dizionario gratuito. Drag Artist Discography (informazioni e discografia con riferimenti storici e foto) di drag artist e imitatori femminili Lo specchio rosa – un film sulle drag queen indiane Da Wikipedia, l'enciclopedia libera © Copyright  Wikipédia - Vedi articolo est sous CC BY-SA 3.0 .">

Drag queen

Pubblicato da Queen of Drag il

Trascina regina

Vai alla navigazioneVai alla ricerca
RuPaul è una famosa drag queen nota per la serie RuPaul's Drag Race, i suoi spin-off internazionali, e relativi DragCons.

A drag queen è una persona, principalmente di sesso maschile, che usa drag queen e trucco da imitare e spesso esagerare significatori di genere femminile e ruoli di genere per scopi di intrattenimento. Storicamente, la maggior parte delle drag queen sono state uomini che si vestono da donne. Nei tempi moderni, le drag queen sono associate a gay uomini e cultura gay, ma le regine possono essere di qualsiasi genere e identità sessuale.

Le persone partecipano all'attività di fare il drag per ragioni che vanno dall'espressione di sé alle prestazioni tradizionali. Gli spettacoli di trascinamento spesso includono sincronizzazione labiale, canti dal vivo e balli. Si verificano in eventi come parate del gay pride e rievocazioni storiche e in luoghi come cabaret e discoteche. Le drag queen variano in base al tipo, alla cultura e alla dedizione, dai professionisti che recitano nei film alle persone che si trascinano solo occasionalmente.

Terminologia, ambito ed etimologia

L'origine del termine drag è incerta;[1] il primo uso registrato di trascinamento in riferimento ad attori vestiti con abiti femminili è del 1870.[2] Per gran parte della storia, le drag queen erano uomini, ma in tempi più moderni cisgender e  donne trans, così come persone non binarie si esibiscono anche come drag queen.[3] [4][5][6] In un articolo del 2018, Psychology Today ha affermato che le drag queen sono "gli uomini cisgender più tipicamente gay ( sebbene ci siano molte drag queen con diversi orientamenti sessuali e identità di genere)".[7] Esempi di drag queen trans, a volte chiamate regine trans,[8] include Monica Beverly Hillz[3][4]  e Menta piperita.[5] Le drag queen femminili cisgender sono talvolta chiamate faux queens o bioqueens, sebbene entrambi i termini siano problematici: faux ha la connotazione che il drag è falso e l'uso di bioqueen esclusivamente per cisgender femmine è un termine improprio poiché anche le regine trans femmine hanno corpi femminili.[9][10] Trascina le controparti delle regine sono drag kings: artisti, di solito donne, che vestono con abiti esageratamente maschili. Gli uomini trans che si vestono come drag king sono talvolta chiamati trans re.

Sosia femminile

4 Individuals portraying women
Drag queen che camminano in una parata a San Paolo, Brasile

Un altro termine per una drag queen è Sosia di donna.[11] È stata utilizzata la rappresentazione di donna e continua ad essere illegale in alcuni luoghi, il che ha ispirato la drag queen José Sarria a distribuire etichette ai suoi amici con la scritta "I am a boy", quindi non poteva essere accusato di impersonificazione femminile.[12] Drag queen americana RuPaul una volta disse: "Io non impersono donne! Quante donne conosci che indossano tacchi alti sette pollici, parrucche quattro piedi e abiti attillati?" Ha anche detto: "Non mi vesto come una donna; mi vesto come una drag queen!".[13]

Termini alternativi

Pabllo Vittar è una drag queen, cantante e cantautrice brasiliana.[14]

Alcune drag queen potrebbero preferire essere chiamate "lei" mentre sono travestite e desiderano rimanere completamente nel personaggio.[15] Altri drag performer, come RuPaul, sembrano essere completamente indifferenti a quale pronome sia usato per riferirsi a loro. Nelle sue parole: "Puoi chiamarmi lui.Puoi chiamarmi lei Puoi chiamarmi Regis e Kathie Lee; Non mi interessa! Basta che mi chiami."[16]

Le drag queen sono talvolta chiamate travestiti, sebbene quel termine abbia anche molte altre connotazioni oltre al termine drag queen e non è molto apprezzato dalle stesse drag queen.[17] Il termine tranny  è stato adottato da alcuni drag performer, in particolare RuPaul,[18] e dalla comunità maschile gay[ 19] negli Stati Uniti, ma è considerato offensivo per la maggior parte delle persone transgender e transessuali.[20]

Molti artisti di drag si riferiscono a se stessi come artisti di drag, al contrario di drag queen, poiché alcune forme contemporanee di drag sono diventate non binarie.[21] [22]

Termini non comuni

Nel mondo delle drag queen oggi, è in corso un dibattito sul fatto che le drag queen transgender siano effettivamente considerate "Drag Queens". Alcuni sostengono che, poiché una drag queen è definita come un uomo che interpreta una donna, le donne transgender non possono essere drag queen. Drag Kings sono donne biologiche che presumono un estetica maschile. Tuttavia non è sempre così, perché ci sono anche biore, bioregine e  false regine, che sono persone che svolgono il proprio sesso biologico attraverso una presentazione di genere accresciuta o esagerata .[23][24][25]

Cronologia della resistenza

Europa

Dame della pantomima

Tra la fine del 1800 e la metà del 1900, le dame pantomima divennero una forma popolare di rappresentazione femminile in Europa.[ 26] Questa è stata la prima era di impersonificazione femminile in Europa a utilizzare la commedia come parte dello spettacolo, in contrasto con le gravi tragedie Tragedie shakespeariane e Opera italiana.[27] La dama divenne una personaggio di serie con una gamma di atteggiamenti da "donna delle pulizie" a "grande dame" utilizzato principalmente per l'improvvisazione .[27] La pantomima più famosa e di successo è stata Dan Leno. Dopo la prima e la seconda guerra mondiale, le scene teatrali e cinematografiche stavano cambiando e l'uso delle pantomime dame diminuì.[26]

America

Eugene d'Ameli, un uomo bianco, vestito da blackface da donna afroamericana per un  spettacolo di menestrelli alla fine del XIX secolo

Il menestrello mostra

Lo sviluppo della drag queen negli Stati Uniti è iniziato con lo sviluppo del blackface minstrel show.[28] In origine gli artisti deridevano solo gli uomini afroamericani, ma col passare del tempo hanno trovato divertente anche deridere la femminilità afroamericana. Si sono esibiti in scenette comiche, balli e canzoni da "donne".[29] Questi spettacoli di menestrelli e i loro "suonatori di ragazze" venivano usati dai bianchi per entrambi deridono e opprimono le donne e gli afroamericani.[29]

Vaudeville e imitatori femminili

Julian Eltinge come imitatrice di donna nell'affascinante vedova, inizio anni '10

L'ampio stile comico degli spettacoli di menestrelli ha contribuito a sviluppare gli vaudeville spettacoli dalla fine del 1800 all'inizio del 1900[28 ] Con questo spostamento, le "donne giocatrici" sono diventate "primedonne" e sono diventate più eleganti e raffinate, pur conservando i loro elementi comici.[29 ] Mentre le "donne" erano creazioni puramente americane, le "primadonna" erano ispirate sia dagli spettacoli di travestimento americani che europei, come  shakespeariano attori e castrati.[29] Con lo United Stati che cambiano i dati demografici, compreso il passaggio dalle fattorie alle città, Grande migrazione di afroamericani e un afflusso di immigrati , l'ampia commedia e musica del vaudeville ha ampliato il pubblico da menestrello.[28] Con il vaudeville che sta diventando sempre più popolare, ha permesso che anche le imitatrici femminili diventassero popolari. Molte imitatrici hanno iniziato con la commedia bassa nel vaudeville e si sono fatte strada fino a recitare come primadonna.[26] Famosa imitatrice femminile Julian Eltinge ha avuto successo in questo e alla fine si è fatto strada sul broadway esibendosi come donna .[26] A quel tempo essere un imitatore femminile era visto come qualcosa per il maschio bianco etero, e qualsiasi deviazione veniva punita.[28] Connessione con lavoro sessuale e omosessualità alla fine condurrà al declino del vaudeville durante l' Era progressiva.[28] Sia l'era del menestrello che quella del vaudeville della rappresentazione femminile hanno portato a un'associazione con musica, danza e commedia che dura ancora oggi.[26]

Discoteche

Tra l'inizio e la metà del 1900, la rappresentazione femminile era legata alla  Comunità LGBT[dubbia ] e quindi la criminalità, quindi ha dovuto cambiare forme e luoghi.[28] È passato dall'essere un popolare intrattenimento tradizionale a qualcosa fatto solo di notte in aree poco raccomandabili, come San Francisco Filetto.[28] Qui la rappresentazione femminile ha iniziato a evolversi in ciò che oggi chiamiamo trascina e trascina le regine.[27] Trascina le regine come  José Sarria[30] e Aleshia Brevard[31]  Prima è diventato famoso in questi club.[28] Le persone sono andate in questi discoteche giocare con i confini del genere e della sessualità ed è diventato un luogo in cui la comunità LBGT, in particolare gli uomini gay, si è sentita accettata. Poiché La cultura LGBT è diventata lentamente più accettata nella società americana, il trascinamento è diventato anche più, anche se non totalmente, accettabile nella società odierna.[27]

Proteste

Il Rivolta di Cooper Donuts è stato un incidente del maggio 1959 a Los Angeles in cui si ribellarono drag queen, lesbiche, donne transgender e uomini gay; è stata una delle prime LGBT rivolta negli Stati Uniti[32]

La Rivolta di Compton's Cafeteria, che ha coinvolto drag queen e altri, si è verificata a San Francisco nel 1966.[33] Ha segnato l'inizio dell' transgender attivismo a San Francisco.[33]

Il 17 marzo 1968, a Los Angeles, per protestare intrappolamento e molestie da parte della polizia di Los Angeles, due drag queen conosciute come "The Princess" e "The Duchess" ha tenuto una festa per il giorno di San Patrizio a Griffith Park, un popolare luogo crociera e un obiettivo frequente dell'attività di polizia. Più di 200 uomini gay hanno socializzato durante il giorno.[34]

Le drag queen sono state anche coinvolte nelle Rivolte di Stonewall, una serie di manifestazioni spontanee e violente da parte di membri della Comunità LGBT  contro un irruzione della polizia avvenuta nelle prime ore del mattino del 28 giugno 1969, presso il  Stonewall Inn, situato nel Greenwich Village quartiere di Manhattan, New York Città. Le rivolte sono ampiamente considerate il catalizzatore del  liberazione dei gay movimento e della moderna lotta per Diritti LGBT nel Stati Uniti.[35][36]

Durante l'estate del 1976, un ristorante a Fire Island Pines, New York, è stato negato l'ingresso a un visitatore trascinato chiamato Terry Warren. Quando gli amici di Warren a Cherry Grove seppero cosa era successo, si travestirono da travestimento e, il 4 luglio 1976, salparono per i Pines da taxi d'acqua. Questo si è trasformato in un evento annuale in cui le drag queen vanno ai Pines, chiamato  Invasion of the Pines.

Il tempo della storia nelle biblioteche

A dicembre 2015, Radar Productions e Michelle Tea hanno sviluppato il concetto di Drag Queen Story Hour .[37] Lanciato alla Biblioteca pubblica di San Francisco, Drag Queen Story Hour è stato adottato dal  Biblioteca pubblica di Brooklyn nell'estate del 2016 e da allora ha viaggiato in varie biblioteche, musei, librerie, centri ricreativi e parchi negli Stati Uniti, Canada e Regno Unito.[38] Tali eventi a volte suscitano opposizione contro le biblioteche e gli organizzatori.[39][40]

India

Posta la legalizzazione di Sec 377, la cultura del drag in India è cresciuta e sta diventando la cultura artistica tradizionale. La catena Hotels di Lalit Groups ha distanziato un franchising di club in cui si svolgono spettacoli di drag nelle principali città dell'India come Mumbai, Delhi e Banglore. Maya la drag queen[41], Rani Kohinoor (Sushant Divgikar) [42] , Marca Tropicale [43], Zeeshan Ali[44] e Patruni Sastry [45] sono alcuni dei drag artist indiani.

Trascina i nomi delle regine

Man reading a book in a store
Annuncio per lavori di drag queen falsificati in Wild Side Story

Una drag queen può scegliere o ricevere un nome di trascinamento da un amico, a volte chiamato a "trascina madre", la così denominata divenendo così nota come a "trascina figlia"[46] Le madri e le figlie trascinanti hanno una relazione  mentore-apprendista. Le famiglie di trascinamento fanno parte della cultura della palla e delle "case" di trascinamento.[47]

Arte della resistenza

Il processo per entrare nel drag o nel personaggio può richiedere ore. Una drag queen può mirare a un certo stile, impressione di celebrità o messaggio con il proprio look. Capelli, trucco e costumi sono gli elementi essenziali più importanti per le drag queen.[48] Le drag queen tendono a optare per un look più esagerato con un molto più trucco di quello che indosserebbe una tipica donna femminile.

Alcune persone si trascinano semplicemente come mezzo per esprimersi,[49][50] ma spesso le drag queen (una volta che hanno completato un'occhiata) escono nei club e nei bar e si esibiscono in uno "spettacolo di trascinamento".[51] Molte drag queen si travestono per soldi facendo diversi spettacoli, ma ci sono anche drag queen che hanno un lavoro a tempo pieno ma si divertono comunque a travestirsi da travestimento come hobby.[52]

Molte parti del drag show, e delle altre proprietà intellettuali delle drag queen, non possono essere protette dalla legge sulla proprietà intellettuale. Per sostituire la mancanza di protezione legale, le drag queen tornano alle norme sociali per proteggere la loro proprietà intellettuale.[53]

Nell'intrattenimento

Trascina spettacoli e luoghi

Drag queen a Sofia Pride 2019 a Bulgaria
A drag queen putting on lip liner
Una drag queen che prepara trucco di scena

A drag show è un intrattenimento composto da una varietà di canzoni, monologhi o scenette con artisti singoli o gruppi di artisti travestiti destinati a intrattenere il pubblico. Si va da spettacoli amatoriali in piccoli bar a rappresentazioni teatrali messe in scena in modo elaborato. Molti spettacoli di trascinamento presentano artisti che cantano o sincronizzazione labiale su canzoni mentre eseguono una pre-pianificata pantomima, o ballare.Gli artisti spesso indossano costumi e trucchi elaborati e talvolta si vestono per imitare varie famose cantanti o personalità femminili Alcuni eventi sono incentrati sul drag, come Decadenza meridionale dove la maggior parte dei festeggiamenti sono guidati dai Grand Marshal, che sono tradizionalmente drag queen.[54]

Nel film[modifica]

Nella musica

Anche se alcune celebrità della musica maschile indossano abiti femminili esagerati come parte del loro spettacolo, non sono necessariamente delle drag queen. Ad esempio, Boy George indossa abiti e cosmetici in stile drag queen ma una volta ha dichiarato di non essere una drag queen.[57]  Tuttavia, RuPaul[58] è un interprete e cantante professionista di drag queen.

Esempi di canzoni in cui i testi si riferiscono a drag queen:

In televisione

Cosa faresti?, in onda dall'inizio del 2008, ha avuto episodi con drag queen.[59][60]

A metà del 2008, RuPaul ha iniziato a produrre RuPaul's Drag Race, un reality televisivo game show che è iniziato in onda nel febbraio 2009. La premessa del programma prevede che diverse drag queen competano per essere selezionate da RuPaul e da una giuria come "la prossima resistenza d'America superstar". Ha ispirato gli spin-off simili RuPaul's Drag U e RuPaul's Drag Razza: All Stars.

Nel 2018, Celebrity Big Brother presentava la regina Shane Jenek (drag name Courtney Act) come uno dei suoi concorrenti, piazzandosi primo nella stagione con il 4943% dei voti del pubblico.[61]

Nel 2018, American Idol presentava una drag queen, Adam Sanders (nome del drag Ada Vox) come uno dei suoi concorrenti.[62] È arrivato tra i primi dieci.[62 ]

Anche nel 2018, Quindi pensi di poter ballare presentava Jay Jackson (drag name Laganja Estranja) come uno dei suoi concorrenti.[63]

The Netflix Serie originale Dancing Queen pubblicato anche nel 2018, interpretato da Justin Johnson (drag name Alyssa Edwards) e dal suo studio di danza, Beyond Belief Dance Company.[64]

Nell'istruzione

Sebbene le drag queen abbiano uno status prevalente come intrattenitrici, svolgono un ruolo nell'educare le persone sui ruoli di genere e sugli stereotipi. Il professor Stephen Schacht della Plattsburgh State University di New York ha iniziato a presentare le esperienze sue e dei suoi studenti di partecipazione a uno spettacolo di drag queen alla sua classe di genere/sessualità per sfidare le idee di dicotomia dei suoi studenti. Col tempo iniziò ad invitare gli studenti a frequentare con lui. Ha appreso dai suoi studenti che dopo aver assistito allo spettacolo di trascinamento avevano un nuovo apprezzamento per il genere e la sessualità e spesso diventano molto espliciti riguardo alle loro nuove esperienze in classe.[65]

Con i bambinintestante e vincitore di Miss Congeniality e produttrice di Drag Is Magic, un EP di musica per bambini sulla forma d'arte, dice che spera di ispirarli a "sognare in grande, essere gentili ed essere perfetti".[66] West ritiene che la forma d'arte sia "un'opportunità per i bambini di diventare creativi e pensare fuori dagli schemi che noi stupidi adulti abbiamo creato per loro". [66] Marti Gould Cummings ha detto qualcosa di simile quando un video di loro si esibisce in "Baby Shark" al un evento di drag brunch è andato virale.[67] "Chiunque pensi che il drag non sia per i bambini è sbagliato", ha detto Cummings, "il trascinamento è espressione, ei bambini sono esseri così privi di giudizio; a loro non importa davvero cosa indossi, solo cosa stai eseguendo."[67] A partire da maggio 2019, il video è stato pubblicato visualizzato oltre 806.000 volte.[66]

West ha risposto ai critici che si chiedono se i bambini siano troppo piccoli per sperimentare il trascinamento: "Il trascinamento è un'opportunità per chiunque, compresi i bambini, di riconsiderare le maschere che tutti siamo costretti a indossare ogni giorno". [66] West ha aggiunto: "I bambini sono inondati di immagini implicite dei media su cosa sia 'ragazzo' e cosa sia 'ragazza'. E credo che quasi tutti i bambini siano davvero meno preoccupato di giocare con un giocattolo che è presumibilmente allineato al loro genere, e più preoccupato di giocare con giocattoli che parlano a loro."[66]

John Casey, professore a contratto presso Wagner College a New York City, afferma in The Avvocato,

“[Le drag queen] sono incredibilmente talentuose e stanno cercando di vivere la propria vita e, nel frattempo, illuminare la vita di coloro che li circondano. Questo è il messaggio che i genitori dovrebbero comunicare ai propri figli, a qualsiasi età. Si tratta di accettazione ed essere amato per quello che sei.”[68]

Il fenomeno di drag kids è relativamente recente, Il New York Times rileva che come di settembre 2019 ci sono oltre un centinaio di drag kids pubblici negli Stati Uniti., con Desmond is Amazing come quello con il maggior numero di follower.[69] L'accesso mainstream alle drag queen in televisione è aumentato esponenzialmente nel 2009, quando RuPaul's Drag Race sha iniziato la messa in onda.

Accoglienza sociale

Il drag è diventato un aspetto celebrato della vita gay moderna.[70] Molti bar e club gay in tutto il mondo organizzano spettacoli di drag come speciali partiti. Nel corso degli anni sono state avviate diverse festività "International Drag Day" per promuovere gli spettacoli. Negli Stati Uniti il ​​Drag Day viene in genere celebrato all'inizio di marzo.

Una competizione di drag televisivo, RuPaul's Drag Race, è il programma di maggior successo del Logo  rete televisiva. Nel 2016, lo spettacolo ha vinto un Primetime Emmy Award come miglior presentatore per un programma di realtà o competizione di realtà.[71] Nel 2018, lo spettacolo è diventato il primo spettacolo a vincere un Primetime Emmy Award per Outstanding Reality-Competition Program e un Premio Emmy Primetime come presentatore eccezionale per un programma di realtà o competizione di realtà nello stesso anno.[72][73][74] Tuttavia, i suoi vincitori e concorrenti devono ancora ricevere lo stesso livello di riconoscimento di concorrenti di reality show tradizionali.

RuPaul ha ricevuto una stella sulla Hollywood Walk of Fame per i suoi contributi all'industria televisiva il 16 marzo 2018, diventando così la prima drag queen ricevere tale premio.[75][76]

Vedi anche

Note

  1. ^ Baroni, Monica (2012) [1a pub. 2006]. "Trascina". In Gerstner, David A. (a cura di). Routledge International Encyclopedia of Queer Culture. New York: Routledge. p. 191. ISBN 978-1-136-76181-2. OCLC 815980386. Recuperato 27 aprile 2018.
  2. ^ Felix Rodriguez Gonzales (26 giugno 2008). " Lo stereotipo femminile nella caratterizzazione gay: uno sguardo all'inglese e allo spagnolo". In María de los Ángeles Gómez González; J. Lachlan Mackenzie; Elsa M. González Álvarez (a cura di). Lingue e culture in contrasto e confronto. Pragmatica e oltre la nuova serie v 175. Philadelphia: John Benjamins Publishing Company. p. 231. ISBN 978-90-272-9052-6 OCLC  860469091. Recuperato 29 aprile 2017.
  3. ^ Salta a:a b Levin, Sam (8 marzo 2018) . "Chi può essere una drag queen? I commenti trans di RuPaul alimentano le richieste di inclusione". The Guardian. Estratto 7 agosto 2018.
  4. ^ Salta a:a b Beverly Hillz, Monica (9 marzo 2018 ). "Sono una donna trans e una drag queen. Nonostante quello che dice RuPaul, puoi essere entrambe le cose". The Washington Post. Estratto 7 agosto 2018.
  5. ^ Salta a:a b Kirkland, Justin (22 marzo 2018) . "La menta piperita sta affrontando una nuova battaglia per la comunità trans". Esquire. Estratto 7 agosto 2018.
  6. ^ Alexandra, Rae (09-01-2019). "Incontra le regine trans, non binarie e biologiche che meritano un posto in 'RuPaul's Drag Race U.K.'". kqed.org.  KQED. Archiviato dall'originale il 15-11-2019. Recuperato 15-11-2019.
  7. ^ O'Brien, Jennifer (30-01-2018).  "La psicologia del trascinamento". La psicologia oggi. Giovanni Tommaso. Recuperato 15-11-2019.
  8. ^ Framke, Caroline (7 marzo 2018).  "Come i commenti di RuPaul sulle donne trans hanno portato a una rivolta di Drag Race e a rare scuse" . Vox. Estratto 7 agosto 2018.
  9. ^ Coull, Jamie Lee (2015). Finte regine : un'esplorazione di genere, sessualità e queerness nella performance di drag queen cis-femminile (PhD). Università di Curtin.
  10. ^ Nicholson, Rebecca (10 luglio 2017).  "Ci sto lavorando! Come stanno creando una scenata le drag queen femminili". The Guardian. Estratto 7 agosto 2018.
  11. ^ "Quando il travestimento era un crimine" in L'avvocato
  12. ^ ">> scienze sociali >> Sarria, José". glbtq. 1923-12-12. Archiviato da l'originale il 03-12-2013. Recuperato 01-03-2014.
  13. ^ Dott. Susan Corso (15 aprile 2009). Drag Queen Theology. Recuperato: 1 aprile 2018.
  14. ^ Billboard Brasile. "Incontra Pabllo Vittar: la Drag Queen brasiliana preferita del maggiore Lazer" Billboard. Estratto 30 giugno 2018.
  15. ^ "Capire il trascinamento". transequality.org. Centro nazionale per l'uguaglianza transgender. 28-04-2017. Recuperato 13-03-2018.
  16. ^ RuPaul (giugno 1995), Lettin' It All Hang Out: An Autobiography, Hyperion Books, p. 139
  17. ^ Ford, Zack. "Lo scontro tranquillo tra donne transgender e drag queens." ThinkProgress, 25 giugno 2014. Web. 9 settembre 2017.
  18. ^ Spargo, Chris (15-01-2012). "NOVITÀ: Conroversy 'Tranny' di RuPaul". NuovoOraAvanti. Recuperato 06-10-2013.
  19. ^ Musto, Michael (12-11-2010). ""Tranny" è così cattivo?". Blogs.villagevoice.com. Archiviato da l'originale il 04-10-2013. Recuperato 06-10-2013.
  20. ^ "La 'Tranny' è offensiva?". Il Progetto Bilerico. 09-09-2008. Recuperato 06-10-2013.
  21. ^ Knauf, Ana Sofia. "Persona di interesse: Arson Nicki". Lo Straniero. Tim Keck. Recuperato 1 luglio 2018.
  22. ^ Lam, Teresa. "Conoscenza non Binary Drag Artist Rose Butch". Hypebae. Recuperato 1 luglio 2018.
  23. ^ Underwood, Lisa (2013). La Drag Queen Antologia. doi:10.4324/9780203057094. ISBN 9780203057094.
  24. ^ "Britannica Academic". accademico.eb.com. Recuperato 05-12-2018.
  25. ^ Barnett, Joshua Trey; Johnson, Corey W. (novembre 2013). "Siamo tutti reali". Journal of Leisure Research. 45 (5): 677–694 . doi:10.18666/jlr-2013-v45-i5-4369. ISSN 0022 -2216.
  26. ^ Salta a:a b c d  e Moore, F. Michael. Trascina!: Maschile e imitatori femminili su palcoscenico, schermo e televisione: una storia mondiale illustrata. Jefferson, NC: McFarland & Company, 1994.
  27. ^ Salta a:a b c d  Baker, Roger Drag: una storia di rappresentazione femminile nelle arti dello spettacolo. NYU Press, 1994.
  28. ^ Salta a:a b c d  e f  g h  Boyd, Nan Alamilla (2003), Aperta Città, University of California Press, ISBN 9780520938748
  29. ^ Salta a:a b c d  Bean, Annemarie (2001), Impersonificazione femminile nel menestrello americano del diciannovesimo secolo dalla faccia nera, Università di New York
  30. ^ "I tempi di trascinamento." Trascina , 1980. Archivi della sessualità.
  31. ^ "Finocchio's 1961 Revue of LaMonte's Best". I tempi. San Mateo, California. 3 febbraio 1961. p. 23. Estratto 11 maggio 2017.
  32. ^ Moffitt, Evan (31 maggio 2015). " 10 anni prima di Stonewall, ci fu la rivolta dei Cooper's Donuts". Fuori rivista. Qui Media Inc. Estratto 30 giugno 2017.
  33. ^ Salta a:a b Boyd, Nan Alamilla (2004). "San Francisco" nell' Enciclopedia della storia di lesbiche, gay, bisessuali e transgender in America, ed. Marc Stein. vol. 3. I figli di Charles Scribner. pagine 71–78.
  34. ^ Witt, Lynn, Sherry Thomas e Eric Marcus (a cura di) (1995). In tutte le direzioni: The Almanac of Gay and Lesbian America, pag. 210. New York, Warner Books. ISBN 0-446-67237-8.
  35. ^ Servizio del Parco Nazionale (2008). "Diversità della forza lavoro : The Stonewall Inn, National Historic Landmark National Register Number: 99000562". Dipartimento dell'Interno degli Stati Uniti. Estratto 21 gennaio 2013.
  36. ^ "Il discorso inaugurale di Obama fa riferimento alle rivolte per i diritti dei gay di Stonewall". North Jersey Media Group Inc. 21 gennaio 2013 Archiviato da l'originale il 23 luglio 2013. Estratto 21 gennaio 2013.
  37. ^ Lamarche, Una (19 maggio 2017). "Drag Queen Story Hour mette l'arcobaleno in lettura" The New York Times. Estratto 22 giugno 2017.
  38. ^ "Informazioni sull'ora della storia di Drag Queen". Drag Queen Story Hour -- drag queen che leggono storie ai bambini nelle biblioteche, nelle scuole e nelle librerie. Trascina Queen Story Hour. Recuperato 22 giugno2017.
  39. ^ Kuga, Mitchell (15-11-2018). "Alcune biblioteche stanno affrontando un contraccolpo contro i programmi LGBT e mantengono la loro posizione". BuzzFeed News. Recuperato 21-06-2019.
  40. ^ "Drag Queen Storytime tenuto presso la Biblioteca di Fall River nonostante le proteste".  WBZ – CBS Boston. 01-06-2019. Recuperato 21-06-2019.
  41. ^ https://www.thebetterindia.com/81870/alex-mathew-drag-queen -india-bengaluru-lgbt-rights/
  42. ^ https://www.hindustantimes.com/bollywood/drag-is-part-of -la-nostra-cultura-di-confutare-è-confutare-la-storia-sushant-divgikar/story-9Gfu2P2GjRidL3yettnnGJ.html
  43. ^ https://elle.in/article/drag-queens/
  44. ^ https://homegrown.co.in/article/801643/the-phenomenal-transformations -del-trucco-artista-zeeshan-ali
  45. ^ https://telanganatoday.com/its-time-for-drag-shows-to -inizio
  46. ^ Rupp, Leila J.; Taylor, Verta A. (15-05-2003). Trascina le regine all'801 Cabaret. Stampa dell'Università di Chicago. p. 168. ISBN 9780226731582.
  47. ^ "The Rainbow History Project: Drag in DC". Progetto Storia Arcobaleno. 2000–2007. Archiviato da l'originale il 14-06-2014. Recuperato 20-10-2007.
  48. ^ "Dude to Diva: come diventare una Drag Queen | The Chronicle". Dukechronicle.com. Archiviato da l'originale il 07-03-2014. Recuperato 01-03-2014.
  49. ^ O'Brien, Jennifer (30 gennaio 2018). "La psicologia del trascinamento". La psicologia oggi. Estratto 7 agosto 2018.
  50. ^ Jackson, Angie (20 maggio 2015).  "Per alcuni uomini del West Michigan, esibirsi in drag è tutta una questione di autoespressione". Estratto 7 agosto 2018.
  51. ^ Re, Marco. "Una vita lavorativa: la drag queen | Soldi". Il guardiano. Recuperato 01-03-2014.
  52. ^ "Tom Bartolomei: 10 miti sulle drag queen". Huffingtonpost.com.01-04-2013 Estratto 01-03-2014.
  53. ^ Sarid, Eden (2014). "Fare" t Be a Drag, Just Be a Queen – Come le Drag Queen proteggono la loro proprietà intellettuale senza legge". Revisione legale della Florida International University. 10 (1). Recuperato 8 aprile 2016.
  54. ^ "Sito web ufficiale della decadenza meridionale". Southerndecadence.net. 03-09-2013. Recuperato 01-03-2014.
  55. ^ Ebert, Roger. "Wigstock: il film Recensione (1995) | Roger Ebert". www.rogerebert.com. Estratto 13 ottobre 2018.
  56. ^ "Uragano Bianca (2016)".
  57. ^ "Boy George: "Non sono una Dragqueen!" Su YouTube" . YouTube.com. 27-12-2007. Recuperato 01-03-2014.
  58. ^ Biografia di Rupaul Drag Queen Diaries
  59. ^ Notizie, ABC. "Video: cosa vorresti Da fare: i genitori disapprovano l'aspetto del loro figlio drag queen mentre sono fuori a mangiare". ABC News.
  60. ^ "Trascina le regine molestate: cosa faresti?". Notizie ABC. 6 luglio 2011.
  61. ^ "Courtney Act è stato incoronato vincitore di Celebrity Big Brother". Spia digitale. 2018-02-02. Recuperato 14-08-2018.
  62. ^ Salta a:a b "Fatti su Ada Vox da "American Idol" che devi conoscere". Goodhousekeeping.com. 25-04-2018. Recuperato 01-06-2018.
  63. ^ "'La star di Drag Race' Laganja Estranja si esibisce Sickening si sposta su 'Così pensi di poter ballare'". billboard.com. 04-06-2018. Recuperato 08-06-2018.
  64. ^ Scrivania, notiziari TV. "Trascina la superstar Alyssa Edwards protagonista della serie Docu DANCING QUEEN su Netflix". BroadwayWorld.com. Recuperato 08-01-2019.
  65. ^ Schacht, Steven P. (2004). "Sfoglia diari per argomento". Journal of Homosexuality. 46 (3–4): 225– 240. doi:10.1300/J082v46n03_14. PMID 15132493.
  66. ^ Salta a:a b c d  e Wong, Curtis M (21 maggio 2019). "Nina West di 'RuPaul's Drag Race' vuole che i bambini si sentano 'amati e visti' con il nuovo video". HuffPost. Recuperato 09-09-2019.
  67. ^ Salta a:a b Wong, Curtis M. (19 marzo 2019). "Drag Queen esegue 'Baby Shark' su richiesta di un bambino di 2 anni, ed è delizioso". HuffPost. Recuperato 09-09-2019.
  68. ^ Casey, John (17 settembre 2019).  "Esporre i bambini al trascinamento non è un abuso". The Advocate. Estratto 19 settembre 2019.
  69. ^ Hines, Alice (7 settembre 2019).  "Sashaying la loro strada attraverso la giovinezza". The New York Times. Estratto 9 settembre 2019.
  70. ^ Sarid, Eden (2014). "Don ' t Be a Drag, Just Be a Queen: come le Drag Queen proteggono la loro proprietà intellettuale senza legge". Revisione legale della Florida International University. 10 (1): 142.
  71. ^ "RuPaul's Drag Race". Accademia televisiva. Recuperato 28-09-2016.
  72. ^ Tabellone per le affissioni. "' Vittoria agli Emmy di RuPaul's Drag Race: guarda le migliori reazioni". Billboard. Recuperato 19-09-2018.
  73. ^ "Nominati/Vincitori | Accademia televisiva". Emmys.com. Recuperato 19-09-2018.
  74. ^ "Nominati/Vincitori | Accademia televisiva". Emmys.com. Recuperato 19-09-2018.
  75. ^ Francia, Lisa Respers (23 giugno 2017).  "Svelata la classe Hollywood Walk of Fame del 2018". CNN. Estratto 21 febbraio 2018.
  76. ^ "RuPaul è la prima Drag Queen a ottenere una stella sulla Hollywood Walk of Fama".

Ulteriori letture

Link esterni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

© Copyright  Wikipédia - Vedi articolo est sous CC BY-SA 3.0

.

Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →

Francia (EUR €)
Italiano
Country/region
Francia (EUR €)
  • Afghanistan (EUR €)
  • Albania (EUR €)
  • Algeria (EUR €)
  • Altre isole americane del Pacifico (EUR €)
  • Andorra (EUR €)
  • Angola (EUR €)
  • Anguilla (EUR €)
  • Antigua e Barbuda (EUR €)
  • Arabia Saudita (EUR €)
  • Argentina (EUR €)
  • Armenia (EUR €)
  • Aruba (EUR €)
  • Australia (EUR €)
  • Austria (EUR €)
  • Azerbaigian (EUR €)
  • Bahamas (EUR €)
  • Bahrein (EUR €)
  • Bangladesh (EUR €)
  • Barbados (EUR €)
  • Belgio (EUR €)
  • Belize (EUR €)
  • Benin (EUR €)
  • Bermuda (EUR €)
  • Bhutan (EUR €)
  • Bielorussia (EUR €)
  • Bolivia (EUR €)
  • Bosnia ed Erzegovina (EUR €)
  • Botswana (EUR €)
  • Brasile (EUR €)
  • Brunei (EUR €)
  • Bulgaria (EUR €)
  • Burkina Faso (EUR €)
  • Burundi (EUR €)
  • Cambogia (EUR €)
  • Camerun (EUR €)
  • Canada (EUR €)
  • Capo Verde (EUR €)
  • Caraibi olandesi (EUR €)
  • Cechia (EUR €)
  • Ciad (EUR €)
  • Cile (EUR €)
  • Cina (EUR €)
  • Cipro (EUR €)
  • Città del Vaticano (EUR €)
  • Colombia (EUR €)
  • Comore (EUR €)
  • Congo - Kinshasa (EUR €)
  • Congo-Brazzaville (EUR €)
  • Corea del Sud (EUR €)
  • Costa Rica (EUR €)
  • Costa d’Avorio (EUR €)
  • Croazia (EUR €)
  • Curaçao (EUR €)
  • Danimarca (EUR €)
  • Dominica (EUR €)
  • Ecuador (EUR €)
  • Egitto (EUR €)
  • El Salvador (EUR €)
  • Emirati Arabi Uniti (EUR €)
  • Eritrea (EUR €)
  • Estonia (EUR €)
  • Etiopia (EUR €)
  • Figi (EUR €)
  • Filippine (EUR €)
  • Finlandia (EUR €)
  • Francia (EUR €)
  • Gabon (EUR €)
  • Gambia (EUR €)
  • Georgia (EUR €)
  • Georgia del Sud e Sandwich australi (EUR €)
  • Germania (EUR €)
  • Ghana (EUR €)
  • Giamaica (EUR €)
  • Giappone (EUR €)
  • Gibilterra (EUR €)
  • Gibuti (EUR €)
  • Giordania (EUR €)
  • Grecia (EUR €)
  • Grenada (EUR €)
  • Groenlandia (EUR €)
  • Guadalupa (EUR €)
  • Guatemala (EUR €)
  • Guernsey (EUR €)
  • Guinea (EUR €)
  • Guinea Equatoriale (EUR €)
  • Guinea-Bissau (EUR €)
  • Guyana (EUR €)
  • Guyana francese (EUR €)
  • Haiti (EUR €)
  • Honduras (EUR €)
  • India (EUR €)
  • Indonesia (EUR €)
  • Iraq (EUR €)
  • Irlanda (EUR €)
  • Islanda (EUR €)
  • Isola Ascensione (EUR €)
  • Isola Christmas (EUR €)
  • Isola Norfolk (EUR €)
  • Isola di Man (EUR €)
  • Isole Åland (EUR €)
  • Isole Cayman (EUR €)
  • Isole Cocos (Keeling) (EUR €)
  • Isole Cook (EUR €)
  • Isole Fær Øer (EUR €)
  • Isole Falkland (EUR €)
  • Isole Pitcairn (EUR €)
  • Isole Salomone (EUR €)
  • Isole Turks e Caicos (EUR €)
  • Isole Vergini Britanniche (EUR €)
  • Israele (EUR €)
  • Italia (EUR €)
  • Jersey (EUR €)
  • Kazakistan (EUR €)
  • Kenya (EUR €)
  • Kirghizistan (EUR €)
  • Kiribati (EUR €)
  • Kosovo (EUR €)
  • Kuwait (EUR €)
  • Laos (EUR €)
  • Lesotho (EUR €)
  • Lettonia (EUR €)
  • Libano (EUR €)
  • Liberia (EUR €)
  • Libia (EUR €)
  • Liechtenstein (EUR €)
  • Lituania (EUR €)
  • Lussemburgo (EUR €)
  • Macedonia del Nord (EUR €)
  • Madagascar (EUR €)
  • Malawi (EUR €)
  • Malaysia (EUR €)
  • Maldive (EUR €)
  • Mali (EUR €)
  • Malta (EUR €)
  • Marocco (EUR €)
  • Martinica (EUR €)
  • Mauritania (EUR €)
  • Mauritius (EUR €)
  • Mayotte (EUR €)
  • Messico (EUR €)
  • Moldavia (EUR €)
  • Monaco (EUR €)
  • Mongolia (EUR €)
  • Montenegro (EUR €)
  • Montserrat (EUR €)
  • Mozambico (EUR €)
  • Myanmar (Birmania) (EUR €)
  • Namibia (EUR €)
  • Nauru (EUR €)
  • Nepal (EUR €)
  • Nicaragua (EUR €)
  • Niger (EUR €)
  • Nigeria (EUR €)
  • Niue (EUR €)
  • Norvegia (EUR €)
  • Nuova Caledonia (EUR €)
  • Nuova Zelanda (EUR €)
  • Oman (EUR €)
  • Paesi Bassi (EUR €)
  • Pakistan (EUR €)
  • Panamá (EUR €)
  • Papua Nuova Guinea (EUR €)
  • Paraguay (EUR €)
  • Perù (EUR €)
  • Polinesia francese (EUR €)
  • Polonia (EUR €)
  • Portogallo (EUR €)
  • Qatar (EUR €)
  • RAS di Hong Kong (EUR €)
  • RAS di Macao (EUR €)
  • Regno Unito (EUR €)
  • Repubblica Centrafricana (EUR €)
  • Repubblica Dominicana (EUR €)
  • Riunione (EUR €)
  • Romania (EUR €)
  • Ruanda (EUR €)
  • Russia (EUR €)
  • Sahara occidentale (EUR €)
  • Saint Kitts e Nevis (EUR €)
  • Saint Lucia (EUR €)
  • Saint Martin (EUR €)
  • Saint Vincent e Grenadine (EUR €)
  • Saint-Barthélemy (EUR €)
  • Saint-Pierre e Miquelon (EUR €)
  • Samoa (EUR €)
  • San Marino (EUR €)
  • Sant’Elena (EUR €)
  • São Tomé e Príncipe (EUR €)
  • Senegal (EUR €)
  • Serbia (EUR €)
  • Seychelles (EUR €)
  • Sierra Leone (EUR €)
  • Singapore (EUR €)
  • Sint Maarten (EUR €)
  • Slovacchia (EUR €)
  • Slovenia (EUR €)
  • Somalia (EUR €)
  • Spagna (EUR €)
  • Sri Lanka (EUR €)
  • Stati Uniti (EUR €)
  • Sud Sudan (EUR €)
  • Sudafrica (EUR €)
  • Sudan (EUR €)
  • Suriname (EUR €)
  • Svalbard e Jan Mayen (EUR €)
  • Svezia (EUR €)
  • Svizzera (EUR €)
  • Swaziland (EUR €)
  • Tagikistan (EUR €)
  • Taiwan (EUR €)
  • Tanzania (EUR €)
  • Terre australi francesi (EUR €)
  • Territori palestinesi (EUR €)
  • Territorio britannico dell’Oceano Indiano (EUR €)
  • Thailandia (EUR €)
  • Timor Est (EUR €)
  • Togo (EUR €)
  • Tokelau (EUR €)
  • Tonga (EUR €)
  • Trinidad e Tobago (EUR €)
  • Tristan da Cunha (EUR €)
  • Tunisia (EUR €)
  • Turchia (EUR €)
  • Turkmenistan (EUR €)
  • Tuvalu (EUR €)
  • Ucraina (EUR €)
  • Uganda (EUR €)
  • Ungheria (EUR €)
  • Uruguay (EUR €)
  • Uzbekistan (EUR €)
  • Vanuatu (EUR €)
  • Venezuela (EUR €)
  • Vietnam (EUR €)
  • Wallis e Futuna (EUR €)
  • Yemen (EUR €)
  • Zambia (EUR €)
  • Zimbabwe (EUR €)
Language
Italiano
  • English
  • Deutsch
  • Español
  • français
  • Italiano
  • Nederlands
  • русский